ComponentiEnterpriseWorkspace

Bene Amd grazie ai portatili

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

AMD : il fatturato del secondo trimestre cresce del 40%. Bene grafica e computer mobili. Stallo sui server

Advanced Micro Devices ha seguito la rivale Intel con l’annuncio di solidi risultati trimestrali , anche se l’alto fatturato si accompagna ancora a una perdita netta di 43 milioni di dollari. Nel secondo trimestre il fatturato ha raggiunto quota 1,65 miliardi di dollari con una crescita del 40 % rispetto al medesimo periodo dello scorso anno , spinto per lo più dalle vendite di prodotti per la mobilità. Ma il produttore di chip ha visto crescere anche il suo business delle schede grafiche ATI con un salto di fatturato dell’87% sul 2009. Dirk Meyer, Ceo di Amd, ha pure dichiarato che la sua società fatica a soddisfare la domanda di schede grafiche .
Ad appesantire i conti di Amd restano le predite relative a Global Foundries, lo spinoff per la parte di produzione creato lo scorso anno . Senza di esse Amd avrebbe mostrato conti in nero.
Analizzando la sua clientela, Meyer ha indicato Sony come la più recente acquisizione per i processori Amd raggiungendo Hp, Acer, Dell, Toshiba e Lenovo. Il business relativo ai personal computer è cresciuto tra il 15 e il 20% e Amd ha conquistato nuove quote di mercato.

Le preoccupazioni del momento riguardano i server con un’adozione piuttosto lenta dei chip Opteron serie 6000 Magny Cours ( a 8 e a 12 core) introdotti lo scorso marzo. Lo scorso giugno Amd ha invece introdotto gli Opteron della serie 4000 Lisbona.
Entro l’annno faranno la loro apparizione le APU (accelerated processing unit ) Fusion che propongono grafica e CPU sul medesimo chip. I primi sistemi saranno pronti per il 2011.