Workspace

ANTEPRIMA Panasonic Toughbook CF-C2

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l’evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

E’ disponibile da questo mese anche in Italia Toughbook CF-C2, Windows 8 sbarca anche sul semi-rugged per il business di Panasonic. Autonomia da record

E’ disponibile anche in Italia il notebook con Windows 8 convertibile e semi-rugged dedicato al business. Parliamo di  Panasonic Toughbook CF-C2. Si tratta di un notebook/tablet (12,5 pollici di diagonale) pensato soprattutto per la forza vendita. Mentre i tablet,  infatti, si prestano egregiamente per tutto quello che riguarda la ‘tentata vendita’ e la proposta dei listini, nel momento della raccolta degli ordini la ‘sales force’ preferisce una soluzione tradizionale e affidabile, con un’ottima autonomia, e in grado anche di supportare applicativi impegnativi come le soluzioni Crm, ma soprattutto i venditori desiderano un notebook davvero robusto per ogni evenienza, con un’autonomia della batteria prolungata.

Panasonic vanta nel comparto specifico clienti di successo come Ferrero e Barilla, ma ha clienti di primo livello anche nel campo della sanità e della pubblica amministrazione. In questo ultimo caso, si badi, Panasonic non indirizza i propri sforzi commerciali direttamente sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (Mepa) ma, per esempio, le soluzioni Toughbook sono utilizzate per alcuni impieghi professionali anche dall‘Inps. Questo specifico modello invece, non full-rugged si presta meno per un utilizzo da cantiere.

in questo senso il mercato europeo dei Toughbook resta comunque un mercato più piccolo e diverso rispetto a quello americano, anche se in crescita. In Europa si può parlare orientativamente di circa 200 milioni di euro di fatturato annuo, rispetto ai 400 milioni orientativi negli Usa, dove però le forze armate sono clienti Panasonic di vecchia data.

Panasonic propone Toughbook CF-C2 come semi-rugged con Windows 8 Pro, utilizzabile in modalità clamshell o tablet. Il modello base costa circa 2.000 euro (Iva esclusa). Un prezzo elevato solo a una prima analisi, considerate le qualità costruttive di tutti i Toughbook. In questo caso Toughbook CF-C2 non esce sul mercato con una certificazione IP specifica, ma offre resistenza alle cadute da circa 76 cm (sui sei angoli), con un piano tastiera (che NON è però ancora retroilluminata) in grado di sopportare il versamento accidentale dei liquidi.

Le qualità che indirizzano Toughbook CF-C2 alle esigenze del mercato appena descritto sono, inoltre, lo schermo full HD IPS (ampio angolo di visione), visibile anche sotto la luce del sole (rapporto di contrasto e brillantezza a 500 cd/m2, finitura opaca), e il sistema a tripla cerniera per la rotazione del display e il suo appoggio sulla tastiera in sicurezza, grazie anche alla presenza di una cerniera laterale reclinabile, per  impedire l’urto con il display. Molto comoda infine la maniglia in plastica per tenere il notebook/tablet poggiato sul braccio e con la mano infilata a evitare sbilanciamenti e cadute.

Panasonic Toughbook  CF-C2 Scheda tecnica così come è fornita dal vendor

Lo schermo è capacitivo, non utilizzabile con i guanti. Supporta 5-finger multitouch ed è rivestito con un vetro rinforzato sovrapposto al pannello Lcd. Lasciamo parlare le immagini del nostro slideshow per la descrizione dello chassis tutto in lega di magnesio con gli spigoli in gomma dura, una novità introdotta da Panasonic con questo modello.

Toughbook CF-C2, caratteristiche tecniche

Per quanto riguarda la dotazione hardware Toughbook CF-C2 arriva in Italia solo nella configurazione con Intel Core i5-3427U vPro a 1,8 GHz, la configurazione proposta nella demo vanta poi 4 Gbyte di Ram standard estendibili a 8 Gbyte e un disco fisso con 320 Gbyte di spazio libero per l’utente (500 Gbyte è la capacità complessiva). Viene segnalata dalle specifiche ufficiali la possibilità di adottare come opzionali dischi da 128 e 256 Gbyte SSD.

Importante nota riguarda la batteria tampone (Bridge Battery)  presente (non sostituibile direttamente dall’utente) che permette in pratica di sostituire la batteria standard a inserimento laterale da 6 celle, senza che il computer sia collegato all’alimentazione elettrica e senza spegnerlo. La batteria standard a sei celle permette secondo Panasonic oltre 10 ore effettive di operatività.

Il cliente può scegliere come opzionali sia una batteria Smart a 3 celle che una a elevata capacità da 9 celle per 15 ore di utilizzo continuato. Toughbook CF-C2 su richiesta dei clienti può essere personalizzato sia per quanto riguarda le interfacce (grazie ai moduli sulla parte posteriore che di serie propongono presa Ethernet e doppia presa Usb 2.0 alimentate), sia per quanto riguarda un modulo WWAN Sierra MC8305 3G opzionale da richiedere a Panasonic, il chip WWAN infatti non è montato di serie. Di serie il comparto di comunicazione prevede invece Bluetooth 4.0, Wireless LAN a/b/g/n e, appunto, la presa Ethernet.

Su uno dei profili la dotazione di interfacce più ricca: doppia presa USB 3.0, minijack separati per cuffie e microfono e arriva anche la presa Hdmi. Sono in evidenza le altre interfacce frontali e i led di segnalazione nel nostro slideshow.

In ambiti in cui la sicurezza e la protezione dei dati sono essenziali (per esempio in ambito sanitario)  il CF-C2 può essere equipaggiato con un modulo NFC o un lettore di smart card, di serie invece propone anche il modulo mini PCMCIA. Sul profilo destro verso il display è alloggiato lo stilo per il touchscreen, quando per esempio si è in modalità desktop e con i guanti.

Per gli ordini ricordiamo che: Toughbook CF-C2 è disponibile a partire da dicembre 2012 tramite idistributori ufficiali Panasonic, Premium Partners, ISV Partner e Partner Registrati.

Panasonic ToughBook CF-C2

Immagine 1 di 17

Batteria e Hard Disk, si rimuovono semplicemente con due tasti di sblocco sul fondo. E' possibile utilizzare anche docking station