EnterpriseSoftware

Sap: ecco i piani di sviluppo del nuovo tandem alla guida del colosso tedesco del software

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Annunci di prodotto ( Business One) e alleanza con Sybase. In attesa che riprenda la crescita , meglio se a due cifre

Il nuovo tandem alla guida di Sap – i due co-Ceo, Bill McDermott and Jim Hagemann Snabe – si presenta pubblicamente alla stampa al Cebit, dopo un’intensa giornata di annunci di prodotto. Bill Mc Dermott aveva anche aperto il Cebit nel convegno di apertura. Il messaggio che portano è quello che il mercato interno tedesco si attende: continuità di business , dopo i recenti mutamenti aziendali, crescita di fatturato e profittabilità e protezione del personale dipendente .
Come ha puntualizzato Jim Snabe, i due Ceo di Sap condividono lo stesso obiettivo : Sap deve tornare a generare innovazione e portarla ai clienti: “Siamo una società che è cresciuta sull’innovazione con creatività portando le sue soluzioni al mercato”. Con un triplice approccio – come ha suggertito McDermott: “ on premises, on demand e sui dispositivi mobili “.
Sono queste le aree in cui Sap ha fatto annunci in occasione del Cebit di cui poi diremo. Ma McDermott , che sembra il Ceo più coinvolto nei numeri della corporation tedesca, va ancora più in là: “ Siamo una società che vuole crescere sia in nuovi mercati nei paesi emergenti sia in quelli più maturi, come Germania, Francia, UK ed Usa. Vogliamo aumentare i nostri margini, anche attraverso un supporto diversificato alla nostra clientela, ma soprattutto vogliamo tornare a crescere a doppia cifra , come siamo stati abituati nel passato”. Le previsioni di crescita per il 2010 sono però piuttosto conservative , del 4-8%, mentre solo nei prossimi anni, se le condizioni economiche miglioreranno , si vedrà veramente una crescita a double digit. Nel 2010 i margini di profitto di Sap si manterranno sopra la soglia fatidica del 30%. Ma se “ i giorni migliori di Sap sono davanti a noi” ( come ha affermato McDermott) , la parola magica per farli tornare spetta ai nuovi sviluppi della tecnologia e delle soluzioni di casa Sap.

Snabe ha difeso l’acquisizione di Business Objects, ora completamente integrata in Sap, e ha proposto come esempio di innovazione e creatività la nuova versione di Business One e l’accordo strategico con Sybase per la mobilità: “Abbiamo un’ottima combinazione di software per il business e per l’analisi dei dati. E siamo in grado di servire il mercato con l’approccio migliore per infrastruttura on demand e per dispositivi mobili”. Snab ha elogiato  la nuova modalità di sviluppo del software messa in atto da Sap nello scorso anno con una stretta collaborazione con i clienti in progetti sperimentali e pilota con uno spirito non da grande corporation , ma da piccola e agile startup company di software.

La nuova versione 8.8 di Business One , che sarà disponibile alla fine del mese di aprile, viene portata ad esempio di collaborazione sul fronte dell’innovazione con i partner per servire il mercato della impresa medio piccola. La soluzione , che ha migliaia di clienti in 80 paesi , mostra innovazioni nell’area delle funzionalità, delle prestazioni e della user experience. Ad esempio le funzioni embedded di analisi dei dati che derivano da Business Objects, possono portare trasparenza e tempestività nel processo attinente alle decisioni di business. Una particolare cura è stata messa nelle funzioni di networking e di integrazione a livello di filiale di impresa con un’eventuale sede centrale che dispone del classico sistema Erp di Sap. La nuova versione è già installata in 150 aziende, tra cui Skytek Telecomunicazioni in Italia.

L’altro annuncio principale di Sap al Cebit riguarda la collaborazione tra Sap e Sybase per assicurare che le applicazioni siano disponibili su diversi smartphone. Piuttosto che costruire una propria piattaforma mobile, Sap ha preferito affidarsi a Sybase per integrare la piattaforma per applicazioni mobili già costruita per le applicazioni della Business Suite. I primi terminali supportati sono Mobile Windows e iPhone, mentre Blackberry e Android seguiranno nel corso dell’anno. La prime due applicazioni che fanno tesoro della piattaforma Sybase sono Mobile Sales per Sap Crm e Mobile Workflow per Business Suite.

Infine un importante accordo sul suolo americano è stato reso noto da Sap che ha annunciato l’installazione di Business Suite 7 in tutta 3M , con il progetto di sostituire nel tempo tutte le precedenti applicazioni legacy . Si parla di un contratto di licenza da 35 milioni di dollari, per il quale Sap ha avuto la meglio su Oracle che aveva già un importante accordo con 3M per PeopleSoft.