Software

Rilasciata la versione 4.3 di OpenBsd

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Arrivano ricchi aggiornamenti per uno dei più longevi sistemi operativi aperti in circolazione nel mondo It

Nato a metà del 1996 il progetto OpenBsd è un sistema operativo libero basato sulla variante Bsd (Berkeley Software Distribution) di Unix, considerato particolarmente interessante per la sua sicurezza e per possedere un sistema di crittografia integrato. La nuova versione 4.3 si annuncia ricca di nuovi driver, pacchetti applicativi e risoluzione dei bug. La sua distribuzione, iniziata la scorsa settimana, è disponibile via Ftp o attraverso l’ordine di una serie di Cd-Rom, formula che i progettisti utilizzano per avere un contributo alle spese.

Fino al 2002, la piattaforma poteva vantare un primato di non poco conto, in quanto per sei anni di fila non si sono registrati buchi alla sicurezza; a causa di un exploit scoperto in OpenSsh, ovvero nel sistema di crittografia integrata su cui si basa OpenBsd, lo slogan è stato cambiato successivamente in: “un singolo buco di sicurezza remoto con l’installazione di default in oltre 8 anni”, fino ad arrivare all’attuale “Solamente due buchi di sicurezza remoti con l’installazione di default in oltre 10 anni”.

Tra le novità incluse nell’ultima versione si segnala Mozilla Firefox 2.0.0.12, Mozilla Thunderbird 2.0.0.12, MySql5.0.51a, OpenOffice.org 2.3.1 e PostgreSql 8.2.6 OPenBsd 4.3 comprende anche numerosi nuovi driver che incrementano la compatibilità hardware nonché nuovi strumenti quale Snmpd per l’implementazione del Simple Network Management Protocol, miglioramenti al processo di installazione nonché perfezionamento su applicazioni specifiche tra cui lo strumenti di networking OpenNtdp 4.3 e il tool di comunicazione sicura OpenSsh 4.8.