Software

Quest Software aiuta la migrazione da Notes a Exchange

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Aumentano le soluzioni Enterprise Migration di Quest verso Exchange e SharePoint

Per semplificare il processo di migrazione da Lotus Notes a Microsoft Exchange e SharePoint sia in the cloud sia on-premises, Quest Software ha lanciato una nuova versione di Notes Migrator for Exchange che supporta Exchange 2010.
Notes Migrator semplifica il processo di migrazione aumentando la prevedibilità, mitigando i rischi e riducendo i costi associati alle migrazioni Notes. Notes Migrator for Exchange fa parte della suite di soluzioni Notes Transition di Quest. Essa fornisce una soluzione completa per la migrazione a Exchange, SharePoint, Office Communications Server e Business Productivity Online Suite (BPOS), insieme a prodotti per le valutazioni di pre-migrazione, la coesistenza e la ricostruzione dell’applicazione.
“La situazione economica attuale ha portato a un aumento delle migrazioni da Lotus a Microsoft. molte aziende hanno semplificato la propria struttura allo scopo di tagliare i costi, oppure hanno ridotto il proprio organico in seguito a fusioni o acquisizioni,” spiega Bill Evans, vice presidente di Quest Software. “Per soddisfare questa richiesta, Quest ha sviluppato strumenti per l’analisi, la migrazione e la coesistenza allo scopo di aiutare gli utenti a ridurre i rischi durante tutto il corso della transizione”.

Quest ha supportato anche alcune delle prime migrazioni da Notes a Exchange Online sia negli Usa sia in Europa. Inoltre, gli strumenti Quest sono stati selezionati per la prima migrazione all’infrastruttura cloud dedicata di Microsoft.