OfficeSoftware

Ontrack PowerControls, come gestire i contenuti Exchange in cloud

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Kroll Ontrack PowerControls permette il controllo dei contenuti Exchange anche in infrastrutture di cloud ibrido

L’arrivo dei servizi di posta elettronica in cloud, per le aziende, non assolvono gli amministratori dalla responsabilità di ripristini immediati, gestione e conservazione dei contenuti delle caselle. Per questo anche le soluzioni di backup, restore e controllo devono fare i conti con lo spostamento delle soluzioni dal proprio server aziendale on premise, al cloud. Con Ontrack PowerControls, Kroll esperisce proprio questa via e cioè vuole offrire l’accesso ai contenuti sempre, anche quando sono in cloud, con una soluzione che mantiene delle precedenti la possibilità di cercare e ripristinare elementi di posta in pochi secondi, ma anche muovere gli elementi direttamente in una casella Office 365 e viceversa, cioè esportando le caselle online come file .PST, lo stesso formato di quando si utilizzavano in locale.

Kroll Ontrack PowerControls
Kroll Ontrack PowerControls

Nello specifico, questi i benefici della soluzione Kroll: è possibile ripristinare una casella da un backup esistente in formato EDB (sia sul server locale, sia in Exchange on premise, sia in un account Office 365, sia in un file PST). Si può portare un file EDB in una casella di Exchange Online, oppure copiare email locali da Exchange 2016 a un account Office 365, si può fare ricerca full text su qualsiasi elemento e infine si possono cercare e trovare email differenti a seconda delle sorgenti di dati.

Lo scenario tipico di utilizzo di Kroll Ontrack PowerControls è pertanto il seguente, tipico degli ambienti misti. Immaginate pertanto un’azienda di grandi dimensioni che demanda i servizi di posta a una soluzione di cloud ibrido, quindi con caselle che, per problematiche normative, risiedono su server on premise e caselle invece su Office 365.

Questo espone l’amministratore a una significativa complicanza delle policy di backup, che sono differenti a seconda di dove si trova la casella; chi ha la casella su Office 365 vede come più complicata la procedura di backup o dà meno peso alla necessità di proteggere la posta, chi invece ha la casella su un server di posta Exchange on-premise magari soffre per una minore flessibilità. PowerControls è lo ‘strato’ software che dovrebbe riallineare sicurezza, backup, discovery e ripristino in tutti gli ambienti.