Software

Office 2007 si adegua al formato open source Odf

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La suite di Microsoft diventerà compatibile con il formato di OpenOffice nel 2009

Nella battaglia sui formati dei file “da ufficio” che da diverso tempo mette di fronte Microsoft e il resto dell’industria, si inserisce ora la decisione del big di Redmond di integrare in Office 2007 il formato Odf (Open Document Format) utilizzato soprattutto dalla suite rivale OpenOffice. La nuova funzione sarà inclusa nel Service Pack 2, il cui lancio è previsto nel primo semestre del prossimo anno.

Secondo Microsoft, gli utenti di Office 2007 potranno aprire file Odf 1.1, modificarli e salvarli. Il formato Odf potrà anche essere scelto di default nella suite al posto di OpenXml, ovvero lo standard proposto dalla stessa Microsoft.

Anche se il Service Pack 2 di Office 2007 aggiungerà il supporto dei formati Pdf e Xps, è l’avvicinamento a Odf che attira l’attenzione, a causa della battaglia che oppone da diversi anni, in sede di standardizzazione, i sostenitori dei due formati aperti. A giudicare dalla decisione presa, sembra che Microsoft voglia ergersi a paladina dell’integrazione e della convergenza, come peraltro sostenuto da buona parte delle imprese-utenti. Ma potrebbe anche essere un segno delle difficoltà che il vendor avrebbe nell’implementazione della versione Iso della norma OpenXml e della preoccupazione che questo possa spingere gli utenti verso Odf. Peraltro, l’integrazione della versione Iso dovrebbe arrivare solo con la prossima versione di Office, prevista non prima del 2010.

L’anno prossimo, dunque, la principale innovazione proposta da Microsoft nella propria suite Office sarà l’aggiunta del formato open Odf. Oggi, gli utenti possono già utilizzare un convertitore OpenXml/Odf gratuito, sviluppato dalla comunità open source, ma Microsoft intende proporne una versione più performante, anche perché nativa. Strumenti come SourceForge, potranno ancora essere utilizzati per fare da ponte da Odf e le precedenti versioni di Office (2000, 2003, Xp e così via).