Software

Nuovo ritardo per il Service Pack 3 di Windows Xp

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Un bug dell’ultimo minuto blocca una distribuzione già pianificata

Atteso febbrilmente per il 29 aprile scorso, il Service Pack di Windows Xp è tornato nuovamente nei laboratori di Microsoft. Un bug dell’ultimo minuto ha costretto a rimandare la distribuzione a data da destinarsi.

A quanto pare, il costruttore ha individuato, poco prima di rilasciare l’Sp3, un baco piuttosto serio che interessa l’applicazione Dynamics Retail Management System (Rms), un software di gestione della logistica delle vendite. In realtà, poche aziende fanno uso di questo programma, ma comunque Microsoft ha preferito ritardare il lancio ufficiale dell’aggiornamento, per non rischiare che qualche cliente andasse incontro a gravi perdite di dati.

Inoltre, il big mondiale ha anche sconsigliato di scaricare le versioni di Sp3 che hanno iniziato a circolare sulla Rete, poiché si tratta, nella maggior parte dei casi, proprio della versione contenente il bug. Comunque, per chi ha già scaricato l’aggiornamento, l’importante è non usare l’applicativo Dynamic Rms

Gli sviluppatori sono già al lavoro per mettere a punto un correttivo all’errore, ma per il momento non sono state indicate nuove date di rilascio. Fra l’altro, il bug individuato interessa anche il Service Pack 1 di Windows Vista, che però è tuttora disponibile per il download dal sito Microsoft.