Software

Nome in codice MatrixDb

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Microsoft starebbe lavorando su un nuovo database che farà evolvere l’attuale Sql Server in direzione della scalabilità e dell’adattabilità

Gli sviluppatori della casa di Redmond avrebbe messo in pista un progetto relativo alla realizzazione di un database aziendale. Microsoft ha rifiutato commenti alla notizia, che proviene da una fonte molto vicina all’azienda, nè sono stati rivelati ulteriori dettagli. I ben informati sostengono che il nome in codice del progetto sia MatrixDb, una soluzione scalabile di tipo enterprise che consentirebbe alle imprese di partizionare il carico dei dati integrando le risorse del database in modalità online.

Riducendo la dipendenza tra i server, MatrixDb contribuirebbe dunque a ottimizzare la gestione dei data center realizzando quella che viene definita una Sna (shared nothing architecture) che, per altro, includerebbe Sql Server e Sql Server 2008. In pratica la soluzione si potrebbe imaginare come un sistema database capace di adattarsi automaticamente ai bisogni aziendali e ai più disaprati workload funzionando come una commodity dell’hardware. Aggiungendo risorse hardware addizionali a caldo, infatti, sarà possible velocizzare i processi senza che sia necessario l’intervento dell’amministratore. Un’altra informazione trapelata è che a capo del progetto c’è Bob Gerber, ex chief scientist di Informix che nel 1980 aveva partecipato allo sviluppo del database parallelo Gamma.