Software

La roadmap di Salesforce

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La prossima release Summer 08 conterrà, fra l’altro, il software Visualforce, per la creazione di applicazioni e interfacce

Dreamforce, la user conference europea di Salesforce, celebra la definitiva affermazione del concetto di software-as-a-service e guarda avanti, al disegno “libero” di applicazioni e interfacce collegate al Crm principale.

Visualforce è il principale protagonista dell’ultima edizione della manifestazione, in svolgimento a Londra. Il software consente di creare qualsiasi genere di applicazione, con qualsiasi genere di interfaccia, come ha evidenziato il presidente della società Marc Benioff. È il caso dello specialista di tecnologia per il finance Coda, che ha esibito un sistema di contabilità enterprise on demand, pienamente integrato con il Crm e, quindi, utile per rendere più compatti i processi di business.

Visualforce sarà integrato nella release Summer 08 di Salesforce, che, fra l’altro, consentirà ai clienti e ai partner di collaborare via portale con Salesforce Content. Una feature di analisi dei contenuti farà uso di metriche per rilevare i contenuti più frequentemente usati fra che lavora nel marketing e chi nelle vendite.

Sarà poi rafforzata anche Salesforce Ideas, una funzionalità Saas che consente ai clienti di postare, discutere e votare le idee proposte dalle comunità di clienti e dipendenti. Le società potranno creare differenti comunità per organizzare meglio le idee che arrivano da differenti gruppi.

Benioff ha anche ribadito di pensare a un futuro costruito intorno al concetto di platform-as-a-service, in base al quale la pratica di pubblicare contenuti e inserirli nelle applicazioni sarà rimpiazzata da piattaforme, come Force.com, ma anche Google App Engine, Amazon Web Service o Facebook.