Data storageSoftware

Ibm e Red Hat, in team per lo sviluppo del cloud computing

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Ibm annuncia i piani per l’attivazione on-line di servizi cloud per le attività di sviluppo software e test. Compreso uno strato di virtualizzazione Red Hat

Ibm ha scelto Red Hat Enterprise Virtualization come piattaforma per il suo nuovo servizio di cloud computing per test e sviluppo. Ibm lo scorso anno ha abbracciato tre modelli di sistemi per il cloud computing: Smart Business Test Cloud, una cloud privata all’interno del firewall aziendale con hardware , software e servizi forniti da Ibm, Smart Business Development & Test e Smart Business Application Development & Test, che utilizzano i servizi Rational Software (Rational Software Delivery Services for Cloud Computing v1.0 ) sull’attuale cloud globale di Ibm e  CloudBurst, un insieme integrato di hardware, storage , virtualizzazione e networking, incluso un sistema di gestione dei servizi. Al di sotto di questi lavorano i classici strumenti di gestione di Ibm della serie Tivoli come Tivoli Provisioning Manager 7.1 e Tivoli Service Automation Manager.

Da parte sua anche Red Hat, circa un anno fa, aveva annunciato i suoi piani per la realizzazione di Red Hat Enterprise Virtualization con l’obiettivo di rispondere alle preoccupazioni da parte degli clienti in tema di virtualizzazione, ad esempio su performance, scalabilità e sicurezza. Nel novembre del 2009 è stato rilasciato ufficialmente Red Hat Enterprise Virtualization for Servers, , un’alternativa alle offerte di Vmware e Citrix. Enterprise Virtualization offre alcune delle più recenti tecnologie del settore, permettendo l’adozione della virtualizzazione a livello enterprise ed il deployment di infrastrutture aperte di cloud computing
. “Le aziende clienti otterranno importanti benefici dalla collaborazione fra Ibm e Red Hat in tema di virtualizzazione enterprise e cloud computing”, commenta Scott Crenshaw, vicepresident e general manager Cloud Business Unit di Red Hat. “Insieme, Red Hat e Ibm puntano ad abbattere le barriere all’adozione della virtualizzazione e del cloud, fornendo ai clienti un ambiente stabile e solido capace di soddisfare i requisiti delle loro applicazioni aziendali”.
Ibm lancia inoltre un nuovo centro di risorse di cloud computing sul sito developerWorks   , il più grande centro di risorse tecniche del settore con 8 milioni di iscritti in tutto il mondo tra sviluppatori, professionisti informatici e studenti. Le nuove developerWorks Cloud Computing resources forniscono un punto di accesso unificato ad ambienti cloud beta e di produzione, oltre ad un luogo dove i visitatori possono apprendere come trarre il massimo vantaggio dall’adozione di iniziative di cloud computing. Il nuovo centro risorse comprenderà articoli sul cloud, video, blog e workshop virtuali con esercitazioni pratiche per i professionisti informatici che si avvicinano al cloud o che sono interessati a sviluppare applicazioni o infrastrutture cloud. developerWorks ospiterà forum sul cloud, blog e community online e fornirà accesso gratuito al software IBM per aiutare gli sviluppatori a familiarizzare con la nuova tecnologia.