Erp e CrmSoftware

SAP svela Hana 2, è la nuova piattaforma per la digital transformation

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

SAP TechEd 2016 (Barcellona) – A sei anni dal lancio di Hana, SAP presenta Hana 2, la piattaforma pensata per la digital economy nell’era IoT. Nuovi algoritmi di analisi ‘perconfezionati’ pronti all’uso abilitano gli insights direttamente nelle applicazioni. SPS 12 per Sap Hana resterà l’ambiente ‘upgrade-free’ fino a maggio 2019

SAP TechEd compie 20 anni in questa edizione 2016 a Barcellona, e spetta a Bernd Leukert, membro dell’Executive Board di SAP SE fare gli onori di casa, davanti a circa tremila persone tra sviluppatori e esperti. Atmosfera molto europea, quella di questo TechEd di SAP, che si illumina proprio con l’annuncio di SAP Hana 2 e l’abbrivio di Leukert:“Viviamo in un’era data centrica, ed è questo il momento di liberare il potenziale dei dati dalle catene dell’IT legacy, non solo per il business delle aziende ma per progetti di più ampio respiro, per la società, per vivere meglio”.
Con una certa immediatezza vi si legge il collegamento ideale a uno degli ultimi annunci di SAP a settembre, quello di Hana Express Edition, lo strumento gratuito per iniziare a sviluppare applicazioni analitiche basate sul database in-memory a disposizione quindi di sviluppatori, università e ricerca, a costo zero. E vi si legge la fame, anche in casa SAP, di applicazioni abilitanti l’utilizzo degli analytics di prossima generazione.

SAP TechEd 2016 Barcellona
Bernd Leukert, membro dell’Executive Board di SAP SE

Le cifre previsionali, oramai antiche (la prima volta che se ne parlò era il 2012), quantificano in 40 Zettabyte i dati digitali prodotti dall’uomo entro il 2020, circa 5200 Gbyte per ogni persona sulla Terra. Saranno molti di più, ma quello che è importante, prosegue Luekert è “disporre di tutti gli strumenti per dare loro valore” .

E Sap con Hana, e ora Hana 2, propone una piattaforma digitale che nella roadmap sempre di più si apre per chiamare allo sviluppo e all’accelerazione su Machine Learning e IoT, dall’altro si offre come servizio. Non è un caso se per l’occasione SAP porta sul palco un’interessante case history di respiro continentale, con Esa l’Agenzia Spaziale Europea, rigorosamente affiancata dall’expertise tedesca di Munich RE. Vediamo allora come gli annunci odierni soddisfano tutte le sfere toccate dal sobrio intervento di Leukert.

Cos’è Sap Hana 2

Sap Hana 2 è la piattaforma per “chi vuole andare veloce”, ci spiega Marie Goodell, VP Sap Hana Platform, che intervistiamo a caldo, a keynote appena concluso. E’ la nuova release della piattaforma in-memory che semplifica la gestione di dati e database, abilita da subito lo sviluppo di applicazioni smart, ma soprattutto di applicazioni in cui gli analytics sono, in pratica,  integrati nell’applicazione stessa. Tuttavia, ed è un distinguo importante, Hana 2.0 si pone come prosecuzione naturale della piattaforma esistente Sap Hana, che con il suo ambiente attuale SPS 12 continuerà ad essere upgrade-free fino a maggio 2019 (mentre per Hana 2 saranno previsti due aggiornamenti annuali, ma con assoluta continuità nell’efficienza applicativa). E’ forte in SAP l’attenzione alle industries e ai clienti che hanno vissuto l’era ERP di Sap e per questo sono meno reattive al cambiamento.

Sap Hana 2
Sap Hana 2

Sap Hana 2, è la piattaforma per chi va veloce, prima di tutto perché arriva appena annunciata, e disponibile per tutti già da fine novembre, e sarà seguita, senza lunghe attese proprio da SAP Hana 2 Express Edition, tanto per supportare concretamente una strategia ‘educational‘ che per SAP è vitale.  Eccone i benefici, in sintesi. Per quanto riguarda la gestione dei database, Hana 2 abilita a livello di DB la possibilità di gestire i sistemi secondari con un modello cosiddetto active/active (ma solo in lettura), significa che nel caso di failure del sistema principale è possibile leggere i dati da un sistema secondario a garanzia della continuità del business.

SAP Hana
SAP Hana Cloud Platform

Ancora più importante l’upgrade per quanto riguarda la gestione del dato dal punto di vista delle possibilità di integrazione, modellizzazione e per quanto riguarda proprio la qualità. In piena coerenza con la necessità di spostarsi ad abbracciare non solo i database in colonna, Hana 2 abilita la gestione delle informazioni provenienti da architetture complesse ed eterogenee, con una nuova versione di SAP Enterprise Architecture Designer Web application.

Soprattutto, con Hana 2 si possono integrare strumenti di lettura, di insight, nelle applicazioni, così come processi analitici nei dati. In Hana 2 sono stati aggiunti, alle librerie degli analytics, nuovi algoritmi che abilitano la classificazione, la correlazione delle informazioni.
L’intento è abilitare gli analisti in modo più diretto a scovare correlazioni abilitando nelle applicazioni su misura caratteristiche di machine learning.  Infine, e questo è il vero punto che abilita Hana 2 a rappresentare una piattaforma di prossima generazione, per esempio attraverso il supporto Byol (Bring Your Own Language), l’apertura quindi a pacchetti di terze parti e il nuovo file processor per le API.

La API Economy

E arriviamo a un altro pilastro chiave della strategia SAP. Il tema della API Economy, Sap a TechEd 2016 annuncia anche i nuovi Sap Hana Microservices in Cloud, ora disponibili tramite SAP Hybris anche in Europa. In pratica gli sviluppatori potranno (per ora solo in Germania, ma presto anche in altri Paesi) attingere dal marketplace SAP Hybris, vera e propria Service Platform (Yaas), una serie di Microservices cloud-based, per abilitare le app a trasformarsi in app di prossima generazione con funzionalità di analisi integrate attraverso il semplice utilizzo di API, su piattaforme di sviluppo eterogenee e con diversi linguaggi.

ESA experience
SAP TechED – La demo con Earth Observation Analysis Service. Per ogni punto sul territorio è possibile visualizzare lo stato di rischio in relazione alle condizioni ambientali (per esempio gli incendi)

Proprio in questo annuncio si innesta l’esperienza ESA che ha sviluppato in beta un vero microservice in collaborazione con Munich RE, il cui nome è Earth Observation Analysis Service. Permette l’accesso ad alcuni dati dai satelliti Esa, sfruttando Sap Hana, e di arrivare a interessanti correlazioni riguardo lo sviluppo della vegetazione sulle varie aree del pianeta con indici in tempo reale che correlano l’esposizione ad acqua, sole e altri agenti o eventi mettendoli in relazioni con i possibili rischi e quantificando immediatamente l’impatto sul business. 

SAP TechED 2016

Image 1 of 13

SAP TechED 2016 Barcellona_01