EnterpriseSoftware

Anche Google apre alla vendita di applicazioni online per le aziende

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Una nuova piattaforma offrirà agli sviluppatori la possibilità di arricchire le Google Apps

Google starebbe preparando un nuovo servizio che permetterà agli sviluppatori , le cosiddette terze parti, di vendere software plug-in in grado di lavorare e arricchire le Google Apps e altri servizi basati su web. Obiettivo dell’iniziativa di Google è di avvicinare i clienti aziendali con add-on in grado di espandere a livello entreprise le applicazioni cloud Google Apps.

La notizia arriva in coincidenza con il rilascio definitivo a partner e clienti della piattaforma Windows Azure di Microsoft in 21 paesi.

I precedenti già operativi non mancano e riguardano Salesforce.com , un servizio strettamente cloud based che tramite AppExchange permette a piccole software house di aggiungere funzionalità specializzate ai servizi di Crm offerti da Salesforce.

La novità sta nell’apertura di servizi di vendita di applicazioni anche la segmento di mercato aziendale. Nel mercato consumer non a mancano esempi di successo come per la mobilità gli store online di Apple e Rim .Queste società offrono ospitalità agli sviluppatori di software in cambio di fee di vario tipo sulla transazione di vendita. Più di recente va segnala l’espansione di servizi online per libri elettronici attraverso il Kindle Store e con il prossimo iPad di Apple.