Sicurezza

Webroot, sicurezza in salsa Saas

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Duplice offerta di sicurezza in modalità di servizio

Webroot continua la sua marcia di avvicinamento alle offerte di sicurezza sotto forma di software come servizio e propone nuovi servizi online di protezione dalle minacce che arrivano attraverso il web. Il lancio di Web Security Saas arriva in contemporanea con il rilascio di una nuova versione di Email Security Saas che comprende strumenti di monitoraggio e protezione dei contenuti delle email in ingresso e in uscita.

Come spiegano i tecnici di Webroot, il malware di solito entra in azienda attraverso l’email sulla porta 25. Ma con le nuove minacce il panorama è cambiato e circa l’85% delle infezioni da malware arriva attraverso il traffico web. A questo risponde Web Security Saas che è gestito e aggiornato via Internet e instrada tutto il traffico Internet attraverso i data center mondiali di Webroot. Qui avviene la scansione e il controllo contro virus e spyware. Il servizio prevede rapporti dettagliati in tempo reale.

Email Security Saas si dedica invece al controllo di immagini e testo nei messaggi di email e nei loro attachment. Le aziende possono stabilire policy a livello di gruppo di utenti o di singolo utente. Una serie di dizionari identificano i messaggi email che possono contenere informazioni personali di tipo medico o finanziario prima che siano inviate o ricevute.
Un‘analisi di Idc rileva la sicurezza Web come in crescita di adozione nei prossimi 18 mesi presso le medie aziende da cento a mille dipendenti.