Sicurezza

Symantec pensa alla sicurezza dei dispositivi mobili in azienda

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

A Vision 2010 Symantec mette in luce soluzioni per la sicurezza di smartphone Android e iOS. Al momento gli smartphone collegati a internet sono 1,4 miliardi e Symantec prevede che aumenteranno a 10 miliardi nel 2014

A Vision 2010 Symantec annuncia a aggiornamenti alla sua piattaforma di protezione dei dispositivi mobili estendendola al  supporto di Android e iOS, prevedendo un sempre maggiore uso di questo tipo di terminali mobili anche negli ambienti operativi aziendali.
Secondo un rapporto formulato da Idc i costruttori hanno consegnato nel primo trimestre di quest’anno 55 per cento dispositivi in più che nello stesso periodo del 2009, con Android e iOS che occupano un terzo del mercato.

L’incremento dell’uso dei dispositivi mobili e l’utilizzo diffuso delle reti sociali per le attività di collaboration sono le due sfide del momento per la sicurezza IT secondo Enrique Salem, chief executive di Symantec. Parlando a Vision 2010 Salem ha comunicato ai delegati che Symantec si attende per il prossimo anno più smartphone collegati a internet che personal computer. Al momento gli smartphone collegati a internet sono 1,4 miliardi e Symantec prevede che aumenteranno a 10 miliardi nel 2014.
Per le aziende l’eterogeneità del mercato mobile è un problema. Come ha dichiarato Piero DePaoli, direttore del marketing di prodotto per Symantec, “ le imprese hanno difficoltà a standardizzarsi su una piattaforma e se si permette a tutti i cinque principali sistemi operativi di lavoprare contemporaneamente all’interno dell’azienda, diventa difficile stare dietro a tutti i cambiamenti “.
L’estensione del supporto ad Android e iOS si aggiunge a quella precedente di Windows Mobile e di Blackberry all’interno di Mobile Management 7.0. Per il mondo dei consumatori la società offre ancora in beta una versione per Android di Norton Mobile Security.

Altro fronte aperto è quello dei provider di servizi di comunicazione per metterli in grado di ripulire tutto il traffico da malware e spam. DePaoli ha indicato la futura disponibilità di una soluzione di sicurezza mobile cloud based che arriva la controllo dei contenuti web e indifferente dal punto di vista dei dispositivi.