MobilitySicurezza

Report Verizon 2017, malware e cyberspionaggio sono emergenze

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

E’ disponibile la decima edizione del report di Verizon su attacchi e minacce nell’anno appena chiuso. Il ransomware passa dal 22esimo posto (nel 2014) al quinto. Il Cyperspionaggio, con il phishing, mette sotto scacco il manifacturing

E’ disponibile l’ultima edizione del report sulle vulnerabilità e le minacce, stilato da Verizon anche sulla base del contributo di oltre 65 tra aziende e istitutzioni, con l’analisi di circa 42mila incidenti di sicurezza e duemila violazioni in 84 Paesi. Si tratta della decima edizione. 

I dati salienti riportano alcuni trend interessanti da indagare. Anche in questo report in primo piano c’è il problema ransomware. Questa tipologia di malware è nella top five delle più diffuse (era solo al 22esimo posto nel 2014), ed è giusto rimanere impressionati dall’incidenza degli attacchi sui settori produttivi e finanziari. Secondo il report i tre settori più colpiti dalle violazioni sono questi ultimi (24 percento), con la sanità al 15 percento e la pubblica amministrazione con un’incidenza del 12 percento.

Verizon Report - Le evidenze più importanti
Verizon Report – Le evidenze più importanti

E’ però indicativo come nel 21 percento dei casi analizzati il cyberspionaggio si sia rivelato in grado di mettere in seria difficoltà il settore manifatturiero e quello dell’istruzione. Si sfruttano soprattutto le tecnologie di phishing per farlo, nel 43 percento dei casi, mentre si conferma l’efficacia, soprattutto in ambito finanziario della tecnica del pretexting (possiamo considerarlo una sottocategoria del phishing) per ottenere informazioni altrimenti. E non si tratta solo di un problema delle grandi aziende, perché nel 61 percento dei casi le vittime appartenevano ad aziende con meno di mille dipendenti. 

Verizon Report - Breach in percentuale
Verizon Report – Breach in percentuale

Quello che ha di interessante il report di Verizon è una nutrita sezione di remediation. Affianco di cifre e numeri Verizon propone alcune riflessioni di base sula base di un’analisi di una classificazione degli incidenti suddivisa su nove patterns e poi ancora per relative industries, con un’elevata attenzione verso gli incident coadiuvati da atteggiamenti sbagliati proprio da parte dell’uomo.

Non è un caso se le minacce da fattori esogeni ed endogeni vedono le relative curve di tendenza avvicinarsi, con le capacità hacking, malware e e di diffusione attraverso i social come sistemi e mezzi convergenti per scatenare la tempesta perfetta quando si organizza un attacco

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  Identifica il valore, i rischi e i costi dei tuoi dati”.