Sicurezza

Panda: le nuove suite di sicurezza consumer alla prova del mercato

Giornalista. Ha collaborato con TechWeekEurope IT fin dal suo inizio

Follow on: Google +

Panda aveva annunciato le nuove versioni di Antivirus Pro, Internet Security , Global Protection e Internet Security for Netbooks alla fine di luglio. Ma è possibile un primo consuntivo presso il canale

Primo bilancio italiano per le soluzioni di sicurezza consumer in versione 2011 di Panda Security. Panda aveva annunciato le nuove versioni di Antivirus Pro, Internet Security , Global Protection e Internet Security for Netbooks alla fine di luglio. Ora Alessandro Peruzzo , di Panda Software Italia, è in grado di segnalare le prime reazioni del mercato e del canale di vendita alle nuove versioni retail del software di sicurezza IT. Le premesse sono quelle di una nuova tecnologia con nuove funzionalità del software e nuovi add-on compresi nelle suite. Elencando : Accesso remoto ( per la condivisione dei file su web), browser virtuale ( una macchina virtuale basata su Linux per navigare in sicurezza ), tastiera virtuale a schermo ( contro i keylogger) , crittografia ed eliminazione definitiva dei file.
Basandosi sull’esperienza dello scorso anno Peruzzo dichiara un incremento tra il 15 e il 20 per cento del sell-in verso partner e distributori. “ E nel 2011 si vedranno i risultati”. Sul mercato italiano si stima siano proposti almeno 35 tipi diversi di antivirus , a pagamento e gratuiti. Ma il software di Panda presenta diverse particolarità. Prima è l’uso della community cloud che si è creata dal 2007 attorno al prodotto che dà e riceve segnalazioni e aggiornamenti in tempo reale . La seconda è il miglioramento dichiarato delle prestazioni in ambiente Windows 7 rispetto alla versione precedente. Come segnala Peruzzo la versione Antivirus Pro , che nonostante il nome prevede anche il firewall . è quella di maggior successo sul mercato italiano, mentre nel resto d’Europa la palma del primato delle vendite va a Internet Security. Il tasso di rinnovo di anno in anno delle versioni retail del software è superiore al 20 per cento. Inoltre l’utente registrato riceve tutti gli aggiornamenti ( è anche il caso della versione 2011 su quella 2010) indifferentemente rispetto alla data di scadenza della licenza. La versione corporate del software ha un tasso di rinnovo che si colloca tra il 70 e l’80 per cento. Per Panda Software Italia il 60 per cento del fatturato deriva dall’offerta enterprise contro il 40 per cento di quella consumer.