Sicurezza

Microsoft: i worm minacciano i computer aziendali

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

I dati del più recente Microsoft Security Intelligence Report provengono da mezzo miliardo di computer attivi nel mondo. Per i sistemi operativi in aumento le minacce intelligenti

Microsoft ha pubblicato il volume numero 8 del suo Security Intelligence Reportche utilizza i dati raccolti da mezzo miliardo di computer nel mondo per esibire un ritratto della sicurezza IT globale nella seconda metà del 2009 .
Molte delle conclusioni sono scontate ( le vulnerabilità dei sistemi operativi si sono ridotte grazie all’intensificarsi del rilascio dei service pack) . Quello che emerge è una differenza del quadro delle vulnerabilità tra imprese e consumatori. In generale le vulnerabilità del software sono in diminuzione, ma anche il rapporto di Microsoft   suggerisce un aumento della intelligenza in parte delle minacce .

Per la parte riguardante i sistemi operativi , secondo Microsoft, Windows Xp ha riportato un più alto tasso di infezioni rispetto a Windows 7 o Vista. Di tutti i sistemi operativi offerti da Microsoft le versioni a 64 bit di Windows 7 RTM e Vista SP2 hanno riportato il minor numero di computer ripuliti ogni mille attività del Malicious Software Removal Tool (MSRT), cioè 1,4 computer ciascuno , contro 21,7 computer con Windows Xp SP1. Secondo il rapporto di Microsoft : “ i prodotti di sicurezza di Microsoft hanno ripulito malware su 7,8 milioni di computer nella seconda metà del 2009 con un incremento del 46,5 % rispetto alla prima metà dello scorso anno”.
Per Microsoft la principale minaccia per i computer aziendali sono i worm ( 32% delle minacce scoperte). Per contrasto solo il 15% delle minacce worm sono state scoperte sui computer privati.