Sicurezza

L’attacco ai social network cresce del 70 percento

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Gli utenti di Facebook e Twitter hanno sofferto un balzo del 70 percento di spam e attacchi di hacking. Nuovo allarme di Sophos

I social network senza rischi sono attualmente un’utopia. I social network non fanno rima con sicurezza: gli utenti di Facebook e Twitter hanno sofferto un balzo del 70% di spam e attacchi di hacking.

Sophos lancia un nuovo allarme arancione: il 57% degli utenti dice di aver ricevuto messaggi di spam via social network, in crescita del 71% rispetto al 2008.

Il 36% ammette di aver ricevuto codice malevole (malware), con un incremento del 70%.

Inoltre Twitter è stato hackerato da attivisti iraniani, nel passato sono stati attaccati gli account di Britney Spears e del Presidente Usa Barack Obama.

Il cyber-crime ha messo nel mirino i social network per un motivo: con il 600% di crescita a quota oltre 350 milioni di utenti (Facebook) e con il 2,800% di crescita a 75 milioni di utenti (Twitter), i social network sono popolari. Lo riporta il Financial Times.

Secondo Kaspersky, è dieci volte più efficace diffondere malware via social network rispetto all’e-mail.