Data storageSicurezza

Iomega, soluzioni e non solo hardware. v.Clone sui dischi e iConnect in rete

Giornalista. Ha collaborato con TechWeekEurope IT fin dal suo inizio

Follow on: Google +

Iomega mette a frutto l’integrazione con EMC. v.Clone virtualizza lo storage e iConnect organizza i dischi in rete per il backup

A Iomega l’integrazione con Emc sembra fare molto bene anche a livello di prodotti per il mercato Soho e della piccolissima impresa. Come ammettono in Iomega la forza del software dell’accoppiata Emc/Vmware ( del resto controllata di Emc come Iomega) permette alla società di storage di rivestire i prodotti puramente hardware con soluzioni, come il backup online di Mozy oppure v.Clone, che permettono di estendere anche vero la piccolissima utenza alcune innovazioni d’uso dello storage che fino a poco fa riguardavano soli i sistemi Nas della linea IX. Forte dei 50 milioni di hard disk venduti nel mondo , Iomega è potuta arrivare al traguardo di disporre a listino della soluzione Nas più venduta in Italia.

Riprendendo un annuncio fatto in occasione del Consumer Electronics Show di inizio anno   Iomega propone anche in Italia – per ora in versione rigorosamente beta e a breve sugli hard disk portatili con connessione Usb 2.0 – un’applicazione che facendo uso delle capacità di virtualizzazione portatile di Vmware in ambiente Windows permette all’utente di operare in mobilità in maniera sicura portandosi dietro il proprio desktop virtuale di casa o di ufficio , completo di tutte le applicazioni e senza alcun problema riguardo alle licenze d’uso del software . v.Clone crea un clone virtuale del sistema operativo e delle applicazioni del computer principale e memorizza i contenuti su un hard disk esterno Iomega. Quando l’utente ha terminato di lavorare con il computer ospite non viene lasciata nessuna traccia sul computer secondario. Per proteggere informazioni e dati critici memorizzati nell’immagine software creata da v.Clone sono previsti due livelli di sicurezza. Una password preclude l’accesso all’ambiente virtuale da parte di persone non autorizzate , mentre l’utilizzo di una hard disk Encrypt o Encrypt Plus spinge la sicurezza verso la codifica hardware dei dati a 256 bit. In attesa di unità a disco esterne dotate della ormai lanciata connessione Usb in versione 3.0 , Iomega pensa anche al mercato delle piccole reti domestiche (pochi PC e qualche unità esterna di storage su disco ) con iConnect Wireless Data Station che permette di inserire in rete dischi Usb e memorie Flash per effettuare backup di file su personal computer o Mac ( con il supporto di Time Machine).
Più di un semplice hub , iConnect Wireless Data Station utilizza il software Emc LifeLine , un ambiente operativo interamente sviluppato con Linux e una gamma di applicazioni progettata per fornire supporto cross-platform per i computer Windows , Mac e Linux. iConnect include un’ampia gamma di software per il backup e la sicurezza, oltre all’accesso autorizzato tramite username e password. La tecnologia BSAFE di Rsa è anch’essa integrata e permette di proteggere le installazioni e gli aggiornamenti da virus o malware. Inoltre la periferica include la suite software Iomega Protection.