FirewallSicurezza

Check Point protegge fisico e virtuale

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La nuova appliance Series 80 di Check Point protegge gli uffici remoti e le filiali .Per ambienti virtuali Vmware Check Point propone invece il firewall Security Gateway Virtual Edition

Check Point ha presentato una nuova appliance di sicurezza, chiamata Series 80, progettata per uffici remoti e filiali. La appliance è basata sull’architettura Software Blade e dispone di numerose lame software tra cui firewall, IPS, VPN, anti-virus e anti-malware, URL filtering, anti-spam e software di sicurezza email. E’ possibile gestire un’intera rete locale con un’unica appliance in formato desktop grazie a 10 porte GbE. Il sistema può essere attivato dall’IT aziendale e successivamente implementata a livello locale in pochi minuti senza necessità di ulteriore supporto centrale. Gli amministratori di sicurezza possono definire policy per le filiali tramite Check Point Security Management .

Per ambienti virtuali Vmware Check Point propone invece il firewall Security Gateway Virtual Edition con integrazione VMsafe che permette alle aziende di avvalersi delle stesse soluzioni di sicurezza disponibili su reti fisiche per soddisfare le specifiche esigenze di sicurezza, networking e gestione degli ambienti virtuali. Il software di sicurezza protegge il traffico tra le macchine virtuali e con le reti esterne con policy granulari e funzionalità integrate di intrusion prevention . Le aziende possono automaticamente applicare policy di sicurezza a tutte le macchine virtuali esistenti o future senza modificare la topologia della rete o subire downtime nella fase di live migration.