Sicurezza

Facebook offre sei mesi di abbonamento gratuito alla Internet Security Suite di McAfee

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Una partnerhip con McAfee per un anno. Interessati i 350 milioni di utenti del sito di social networking. Uno sforzo per ridurre l’esplosione alle minacce via web

Facebook dichiara di fare ogni sforzo per proteggere i suoi 350 milioni di utenti dalle minacce via web con un team, risorse dedicate e una sempre più lunga blacklist di siti compromessi ai fini della sicurezza . Ma questo forse non basta . Ed è arrivato un accordo annuale con McAfee insieme con un accordo per un sistema custom di protezione di Facebook. Nell’ambito dell’accordo gli utenti potranno aderire anche a una prova gratuita della Internet Security Suite per la durata di sei mesi. Inoltre McAfee e Facebook forniranno agli utenti di Facebook un accesso alla soluzione Scan and Repair di McAfee che mette in quarantena e cancella i file malevoli, nel caso un account di Facebook venga compromesso

Per mantenere gli utenti informati sulle ultime minacce, Facebook e McAfee collaboreranno per sviluppare contenuti educativi nella Facebook Security Page  ), la principale risorsa di informazioni in tema di sicurezza con oltre un milione di fan. Inoltre, la pagina personale di McAfee su Facebook sarà costantemente aggiornata (www.facebook.com/mcafee) e includerà la sezione “Protect Your PC” con dei contenuti dedicati alla sicurezza del computer, oltre alla sezione “Protect Your Kids” con i consigli per i genitori e “Security Notes”.

Ricerche hanno mostrato che la percentuale degli utenti che non hanno un antivirus aggiornato, un firewall e una soluzione anti-spyware abilitati arriva al 78%, e il 48% di essi possiede un antivirus scaduto. D’altra parte qualche giorno fa i McAfee Labs nell’ambito delle loro previsioni sulle principali minacce per il 2010 avevano proprio indicato i siti social network come le piattaforme preferite per il lancio di minacce emergenti.

Secondo McAfee, Facebook, Twitter e le applicazioni di terze parti presenti su questi siti stanno cambiando rapidamente gli strumenti dei criminali informatici, mettendo a loro disposizione nuove tecnologie con cui lavorare e zone calde di attività da sfruttare. Gli utenti diventeranno più vulnerabili agli attacchi che distribuiranno alla cieca applicazioni malevole attraverso i loro network, e i criminali informatici approfitteranno della fiducia tra amici per fare in modo che gli utenti clicchino sui link che avrebbero altrimenti trattato con cautela. L’utilizzo di URL abbreviate sui siti come Twitter rende persino più semplice per i criminali informatici mascherare e indirizzare gli utenti ai siti Web malevoli. I McAfee Labs prevedono che nel 2010 i cybercriminali utilizzeranno in maniera crescente queste tattiche attraverso i siti di social network più popolari.