Sicurezza

Anti pirateria per decreto: l’AgCom veglierà sul rispetto del copyright online

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Dal decreto di Natale taglia-pubblicità a Sky emerge una stretta su Internet:  il Garante delle Comunicazioni agirà come sceriffo del diritto d’autore su Internet. Uplodare un goal o uno spezzone su YouTube costerà caro

L’AgCom dovrà vegliare sul rispetto del copyright online, diventando una sorta di paladino del diritto d’autore e di sceriffo sul Web, con il compito di vigilare contro leviolazioni del copyright.

Dal decreto di Natale taglia-pubblicità a Sky emerge un nuovo ruolo del Garante delle Comunicazioni come sceriffo del diritto d’autore su Internet. Uplodare un goal o uno spezzone televisivo su YouTube costerà caro.

La Repubblica riporta che vengono messe sullo stesso piano la televisione e la Tv via Internet (Ip Tv, web Tv, mobile Tv). E il Garante viene investito del ruolo di vigilanza diretta sulle violazioni al diritto di autore in Rete. Inoltre l’infornazione online dovrà rettificare notizie sbagliate come oggi accade sui Tg televisivi.

L’esperto di diritto Guido Scorza teme che il decreto voglia trasformare per legge Internet in una Tv.

Il decreto è in Parlamento per un parere (non vincolante) dai senatori e, a ruota, dei deputati.