Sicurezza

Al mercato nero 1,5 milioni di account Facebook trafugati

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

VeriSign iDefense ha individuato il cracker Kirllos, accusato di aver venduto ben 700mila account Facebook su 1,5 milioni rubati. Mille account valgono meno di 45 dollari

Nel mercato nero dell’Underground digitale un account su Facebook vale da 25 a 45 dollari ogni mille unità. Un cracker ne ha trafugati 1,5 milioni. Lo ha rivelato VeriSign iDefense che ha individuato il cracker Kirllos, accusato di aver venduto ben 700mila account Facebook al mondo dello spam e dello scam.

Lo scam consiste in truffe, a volte affette da malware: gli utenti di Facebook cadone nella truffa anche perché il messaggio da arriva da account (trafugati) conosciuti di cui ci si fida.

Secondo l’ultimo Internet Security Threat Report di Symantec, il valore di un account e-mail oscilla tra 1 e 20 dollari, un codice di carta di credito tra gli 0,85 e 30 dollari, i dettagli di un conto corrente vengono venduti dai 15 fino a 850 dollari.