Progetti

Siemens nel mercato additive manufacturing con un’offerta integrata

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Siemens è pronta con la proposta di un portafoglio di soluzioni integrate in ambito Additive manufacturing (stampa 3D), basato su software NX e alla tecnologia di Convergent Modeling

A seconda dell’interlocutore 3D printing e Additive Manufacturing sono considerati quasi la stessa cosa, o mondi diversi. 
Tra le definizioni mutuiamo quella da noi preferita per cui consideriamo l’Additive Manufacturing come un processo produttivo on-premise attraverso la fusione di strati di materiali (spesso polverizzati) per la realizzazione di oggetti tridimensionali. E’ evidente la familiarità (per alcuni sono sinonimi) con i processi 3D printing come li abbiamo conosciuti fino ad oggi, anche per quanto riguarda le problematiche relative a certificazioni e processi di produzione, quando il manufatto prodotto viene utilizzato nelle industries che ad oggi si sono dimostrate anche le più reattive nell’adozione delle nuove tecnologie (medicale, biomedicale, aerospaziale, robotica), specialmente per quanto riguarda la componentistica minore.

Siemens Additive Manufacturing Ibrido
Siemens Additive Manufacturing Ibrido

Attraverso i processi di additive manufacturing è infatti possibile sfruttare una più ampia gamma di materiali e leghe, il processo è utilizzabile quando la semplice fusione non è possibile, quando la produzione è legata ancora alla fase di studio e di progettazione, e sarebbe troppo costoso procedere in outsourcing, e in tutti i processi in cui la fusione non è possibile o implicherebbe scarti eccessivi. Arriviamo così alla proposta Siemens, da parte della sua business unit PLM, che propone da inizio 2017 una soluzione completa, declinata come offerta integrata di software per la progettazione, la simulazione, la fabbricazione digitale e la gestione dei dati e dei processi.

modello di sfaccettatura di ginocchio con b-rep guida chirurgica, modellata in unico ambiente.
Siemens Convergent Modeling – Modello di ginocchio in Boundary  Rapresentation, modellato in unico ambiente.

La soluzione integra modelli intelligenti per tutte le fasi di sviluppo, senza bisogno di conversioni tra applicativi e processi di produzione. Siemens parla di accesso automatizzato alla tecnologia Convergent Modeling,  per cui è possibile ottenere forme organiche, difficili da immaginare e da produrre con i processi manifatturieri tradizionali. Con questa tecnologia, e il nuovo software, le aziende possono ‘ri-disegnare’ qualsiasi oggetto spendendo meno; stampando subito una forma ottimizzata si ridurrà il numero di parti, aumentandone la resistenza.

Con la tecnologia Siemens per l’Additive Manufacturing viene proposto alle aziende il superamento dei limiti rispetto alle normali lavorazioni di forgiatura, stampaggio a iniezione, colata e asportazione di truciolo, applicando tecnologie di simulazione e analisi integrate in grado di prevedere anche i benefici delle prestazioni degli oggetti composti appunto da un numero minore di parti. 

Nel dettaglio, la nuova soluzione comprenderà il software NX (progettazione e ingegnerizzazione Siemens integrate Cad/Cam/Cae), che nella stampa 3D di parti in metallo prepara i modelli per la deposizione laser e la programmazione del controllo numerico già lato software; con la simulazione per le macchine additive ibride (deposizione di polveri metalliche con asportazione in macchina), infine per i materiali estrusi (per esempio plastica e nylon) è stata sviluppata una tecnologia per la programmazione di robot multiassi. Sempre NX viene utilizzato poi per le lavorazioni a controllo numerico post stampa (per esempio l’ottimizzazione finale delle superfici).

Siemens Topology ottimizzazione
Siemens ottimizzazione del modello

Inoltre la proposta comprende il portafoglio di soluzioni Simcenter (software di simulazione e testing), TeamCenter (per le gestione del ciclo di vita per team in digitale), Simatic IT (Unified Architecture Discrete Manufacturing )e Simatic WinCC entrambi fanno parte delle soluzioni di Manufacturing Operations Management di Siemens. Spicca su tutto la soluzione di progettazione generativia Convergent Modeling cui abbiamo già accennato. E’ il paradigma di modellazione per facilitare il lavoro su geometrie costituite da una combinazione di facce, superfici e solidi, senza bisogno di faticose conversioni di dati.