EnterpriseOutsourcingProgetti

Cloud computing : opportunità , ma anche rischi nascosti

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Google + Linkedin Subscribe to our newsletter Write a comment

Sicurezza e problematiche
legali dei nuovi sistemi informatici virtuali , tra outsourcing e cloud computing

In Italia per il mercato italiano dei servizi di cloud computing è prevista invece una crescita del 17% nei prossimi anni (fonte IDC). In questo settore in forte crescita vi sono degli aspetti non espressamente tecnici che sono però parte integrante della filiera e del processo decisionale e di sviluppo. Sono gli aspetti legali e contrattuali che, trattando di outsourcing di dati e informazioni, assumono sempre di più un peso rilevante.
Lo scarso successo, fino ad ora, dell’outsourcing dei servizi informatici in generale, è da imputarsi, per una buona parte, al deterioramento del rapporto tra le parti: aspettative eccessive, rigidità, scarsa chiarezza negli obiettivi.
Il cloud computing, che rappresenta l’estremizzazione dell’outsourcing, non è esente da queste problematiche, alle quali si assommano, sicurezza dei dati e privacy. Una corretta e oculata gestione contrattuale può supportare entrambe le parti nella definizione delle modalità operative e dei parametri di valutazione del servizio, oltre a definire i parametri di sicurezza necessari per la tipologia di attività gestita.
Questo messaggio è stato lanciato durante il convegno “Virtualizzazione e cloud computing: rischi e opportunità” organizzato dallo studio legale DLA Piper e Beltel .
Giangiacomo Olivi, socio dello studio legale DLA Piper, presentando gli aspetti legali e contrattuali legati al cloud computing ha commentato: “ Il cloud computing rappresenta senza dubbio un cambiamento di cultura dell’esternalizzazione dei servizi. Rappresenta indubbiamente il futuro dell’ICT, introducendo però, per la sua stessa natura “virtuale”, nuove problematiche legate alla sicurezza dei dati, alla privacy e alla garanzia del servizio. Per questo motivo è fondamentale affrontare la scelta di un passaggio valutando attentamente ogni aspetto contrattuale. È il caso di dire che informatici e avvocati devono lavorare sempre più insieme al progetto di outsourcing per analizzare sia gli aspetti tecnici che quelli legali e contrattuali parallelamente”.