DevopsProgetti

QUIZ – Realtà virtuale, non si scherza ora c’è il business

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

QUIZ – Realtà aumentata e realtà virtuale sono le tecnologie prossime destinate a rivoluzionare la vita di tutti i giorni. Sapete a che punto siamo? Ecco alcuni numeri di mercato e voi… Mettetevi alla prova, rispondete al nostro quiz

Di realtà virtuale si parla sin dagli anni ’50, non c’era nemmeno i computer – quasi – perché il primo calcolatore in verità è considerato quello utilizzato per decifrare i messaggi segreti dei tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. E’ sicuro invece che se ne è parlato così tanto, di realtà virtuale, che quasi si è perso di vista cosa significhi.
La realtà virtuale non è altro che la forma più evoluta e realistica possibile della realtà simulata. Infatti chi vive un’esperienza di realtà virtuale la giudica tanto più positivamente quanto più, attraverso l’utilizzo di artifizi tecnologici, ha la percezione di trovarsi in un modo reale, o riesce a vivere esperienze ulteriormente arricchite rispetto a quello che potrebbe offrire un’esperienza nella realtà.

Si pensi ai Google Glass in grado di riproporre oltre al mondo visto con i propri occhi, tante informazioni in più su quanto si osserva, altrimenti impossibili da conoscere in tempo reale. Si pensi alle simulazioni non solo di ambienti, ma anche di esperienze tattili, addirittura di odori, prossima frontiera. Si pensi all’accelerazione dei dispositivi portatili, non solo a disposizione dei centri di ricerca, ma di tutti a casa propria. Anche in occasione dell’ultimo MWC 2016, si è potuto toccare con mano come non siano coinvolti solo i vendor di tecnologia, ma la realtà virtuale sia interesse primario anche dei social! Zuckerberg è uno dei profeti più convinti.

Proprio nel corso del 2016 e del prossimo anno, Gartner segnala che saranno vendute agli utenti finali oltre 1,4 milioni di unità tra dispositivi di Virtual Reality e Augmented Reality, l’anno scorso sono state appena 140mila. Nel 2017 siaranno oltre 6 milioni invece i dispositivi venduti. IDC è ancora più ottimista, segnalando che il mercato già quest’anno varrà 2,3 miliardi di dollari e nel 2020 saranno oltre 110 i milioni di prodotti venduti.

Non ci si illuda, la crescita dei visori non sarà veloce come è stata per gli smartphone, e non mancano le criticità: qualità dell’esperienza prima di tutto, a partire dalla visione, efficienza delle applicazioni per tutti, non solo legate ai giochi e non solo legate alle attività professionali – come per esempio la manutenzione dei sistemi (oltre il 25 percento delle soluzioni di realtà aumentata hanno tra i primi clienti le grandi aziende) – connettività di qualità anche per la fruizione di video tridimensionali che consumano un’infinità di byte in più.

Realta Aumentata
Realta Aumentata – Osservare la realtà avendo a disposizione molte più informazioni rispetto a quelle semplicemente osservabili

Comunque sia la torta è ampia, ma le fette da spartire non saranno poche, giusto citando i primi nomi che ci vengono in mente si sono in campo: Oculus, Htc, Sony, Microsoft, Samsung… E come avviene sempre per i mercati nascenti, perdersi dei passaggi chiave è un attimo. E allora… mettetevi alla prova e rispondete al nostro quiz.