Big DataData storageM2MNetworkSecurity managementSicurezza

Vmware aiuta l’IoT di Samsung

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

Annunciata a Internet of Things World 2017 la partnership tra Vmware e Samsung per mettere in sicurezza le applicazioni IoT del mondo industriale di Samsung. L’obiettivo è fare comunicare la parte di IT con quella di OT

L’incontro tra il mondo delle operation e della tecnologia è da tempo oggetto di nuove metodologie di lavoro, in quanto l’execution di una strategia non può più prescindere dalla sua definizione. Se i team di lavoro operano a quattro mani sin dall’inizio, costi, time to market, sicurezza, execution sono ottimizzati. Un esempio è la metodologia DevOps, dove developer e operation condividono roadmap e progetti, un altro esempio è quello che riguarda il mondo di Intertnet of Things, dove IT (information technology) e OT (operational technology)  uniscono competenze.

 Mini Spier, vice president, IoT, VMware.
Mimi Spier, vice president, IoT, VMware

Nel corso dall’edizione americana di  Internet of Things World 2017 appena tenutasi a Santa Clara, Samsung Electronics e VMware hanno annunciato una nuova collaborazione proprio in questa direzione, per semplificare l’Internet of Things (IoT) sia in team con competenze di information technology (IT) sia in  quelli legati all’operational technology (OT), al fine di espandere le loro soluzioni IoT end-to-end per i clienti industriali e di fascia enterprise. “VMware e Samsung hanno un obiettivo comune, ossia aiutare le aziende a velocizzare il time to market con le iniziative IoT,” spiega Mimi Spier, vice president, IoT, VMware.

La partnership prevede che VMware Pulse IoT Center venga offerto con la piattaforma Samsung Artik  Smart IoT per dare ai clienti il completo controllo del proprio IoT con una soluzione per l’infrastruttura IoT sicura, enterprise-grade, end-to-end, per far fronte ai problemi legati alle questioni di sicurezza.
In pratica il kit Liota (Little IoT Agent) sviluppato da VMware per aiutare i clienti enterprise nella gestione, il monitoraggio e la messa in sicurezza delle proprie implementazioni IoT, è stato integrato in  Samsung Artik 530 in modo tale che l’intera  piattaforma IoT Samsung Artik fornisca ai clienti una soluzione end-to-end con componenti hardware e software, sicurezza, connettività cloud, servizi e  capacità di monitorare e gestire i prodotti oltre al loro ciclo di vita.

VP of Ecosystems and iOT General Manager at Samsung Strategy and Innovation Center (SSIC)
VP of Ecosystems and IoT General Manager at Samsung Strategy and Innovation Center (SSIC)

Stiamo collaborando con Samsung per aiutare le aziende a semplificare il loro approccio a implementare, gestire, monitorare e rendere sicure le loro infrastrutture e i loro device IoT” precisa Spier. Dal canto suo Curtis Sasaki, vice president Ecosystems e IoT General Manager  Samsung Strategy,  sottolinea l’importanza dell’accordo in ottica di rispondere meglio alle esigenze dei clienti. “Stiamo sviluppando piani congiunti di go-to-market per indirizzare le aziende globali a cercare soluzioni IoT enterprise scalabili”  conclude.