Data storageNetworkSicurezza

Trend Micro per la sicurezza nel cloud computing

Giornalista. Ha collaborato con TechWeekEurope IT fin dal suo inizio

Follow on: Google +

Dopo gli annunci di strategia partono anche in Italia le prime attività in stretta collaborazione con Vmware

La strategia di Trend Micro per la sicurezza delle grandi organizzazioni mette l’accento nel 2010 sulla sicurezza in ambiente cloud computing Trend Micro prevede che le maggiori organizzazioni mondiali dopo aver realizzato il passaggio alla virtualizzazione dei server per diventare più efficienti ora stanno incominciando a preoccuparsi su come proteggere questo ambiente virtuale . La sicurezza della virtualizzazione diventerà dunque nel prossimo futuro la loro preoccupazione numero uno.

In un momento in cui il cloud computing non è più solo una parola priva di contenuti tecnologici nemmeno in Italia, le aziende stanno scoprendo che questa nuova piattaforma per l’erogazione di applicazioni porta con sé la necessità di un nuovo avvicinamento alle tecniche di sicurezza. Per Trend Micro è questo un momento di indirizzare anche nuove opportunità di mercato .

E questo sta avvenendo anche in Italia. In più , oltre che di soluzioni specifiche per la sicurezza in ambiente virtualizzato ( prima fra tutti Vmware , ma anche Microsoft e Citrix) , Trend Micro dispone con la sua Smart Protection Network di un’infrastruttura cloud based per la protezione dei client in grado di bloccare le minacce prima che queste raggiungano la rete aziendale.
La sicurezza della virtualizzazione dei data center , la possibilità di abilitare funzionalità di sicurezza pe ri service provider e l’effeto leva che la società può utilizzare dalla sua stretta alleanza con Vmware ( con il programma di sviluppo Vsafe) sono stato oggetto di un colloquio di Eweekeurope.it con Gastone Nencini, Senior Technical Manager South Europe Trend Micro. Anche in Italia Trend Micro ha dato il via a una serie di attività in stretta partnership con Vmware che prevede pure l’inizio di attività congiunte con i rispettivi partner di canale e system integrator come veicolo per portare le offerte cloud sul mercato. Sullo sfondo sta l’obiettivo dichiarato dai vertici di Trend Micro di generare più del 20% per cento del business attraverso offerte legate al cloud computing.

Poco meno di un anno fa Trend Micro aveva acquisito Third Brigade, uno dei pionieri per la fornitura di sicurezza al nascente settore del cloud computing, dopo un lungo periodo di collaborazione commerciale. Third Brigade ha lavorato molto con Vmware per la fornitura di soluzioni di sicurezza alle piattaforme di virtualizzazione. Come spiega Nencini , questa serie di soluzioni sono state integrate nell’offerta di Trend Micro e in Italia stanno trovando applicazione in un importante progetto pilota presso i data center di un provider di telecomunicazioni.
Il progetto sta per partire a giorni e prevede l’impiego di Deep Security . Deep Security 7 consente di proteggere i server che operano in un data center “ dinamico” sia di tipo fisico sia virtule sia nel cloud. In questo momento Deep Security combina funzioni di intrusion detection e prevention, firewalling e monitoraggio . Lo scopo è di prevenire accessi indesiderati ai dati e di assicurare la continuità del business aziendale e la compliance a standard e regolamenti. Tra non molto è previsto il rilascio di un’altra versione del prodotto con nuove funzionalità anche di protezione classica dal malware.

Nencini ricorda che la specificità della soluzione sta nella sua unica capacità di integrazione con gli ambienti virtualizzati Vmware anche attraverso un lungo lavoro congiunto di certificazione reciproca. La scelta di approcciare direttamente il mondo dei provider di telecomunicazioni nasce per un verso dal fatto che in questo momento sono le grandi organizzazioni a fare da battistrada sulla via della virtualizzazione dei data center e per un altro dal loro coinvolgimento in un’offerta verso l’utenza finale di servizi It erogati via cloud . Diverso il discorso per la realtà delle aziende medio piccole in Italia le cui necessità di sicurezza nella virtualizzazione saranno assicurate attraverso un’attività congiunta di istruzione e formazione verso i rispettivi partner di canale di Trend Micro e Vmware. In questo segmento di mercato le aziende utenti vedono la possibilità di riduzione dei costi , ma hanno difficoltà , senza l’aiuto dei system integrator , nella messa in opera di soluzioni di virtualizzazione e tanto più di sicurezza.

Invece sul fronte tradizionale delle attività di Trend Micro verso il segmento aziendale segnaliamo un rinnovamento dell’offerta tramite una suite pacchettizzata che aggrega diversi prodotti di sicurezza di taglio enterprise. Si tratta di quattro nuove suite Trend Micro Enterprise Security di soluzioni basate sull’infrastruttura in-the-cloud Smart Protection Network. Queste suite vanno ad arricchire l’offerta Enterprise Security for Communication and Collaboration, una famiglia di prodotti ottimizzati, omogenei e su misura per le diverse esigenze dei clienti aziendali di medie e grandi dimensioni.