MobilityNetwork

Rete, energia e Iptv. Le scommesse di Ericsson a MWC 2010

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La sinergia con operatori e telco e l’analisi attenta dei bisogni dei consumatori dettano l’agenda di Ericsson. Attesa per le nuove soluzioni di sviluppo dell’Iptv

Sarà la prima edizione 2010 del Mobile World Congress, per Hans Vestberg, neo Ceo Ericsson che si presenterà per la prima volta in fiera, dove Ericsson per il secondo anno ‘mette le tende’ occupando tutta la Hall 6 (più di 5.000 metri quadrati dedicati a clienti, partner, ospiti), per illustrare in tranquillità le nuove direttrici di sviluppo per i prossimi anni. Un approccio più pragmatico e meno futuristico rispetto a quello dello scorso anno, ma ugualmente interessante. Lo dicono anche i numeri e il claim che Ericsson porta a Barcellona: ‘Time To Act, Space To Think’.
Nel 2015 saranno attive un miliardo di connessioni in più rispetto a oggi e la stessa banda che serviva per tenere viva tutta Internet nel 2000, già da quest’anno serve per alimentare il solo servizio YouTube. A livello individuale basta pensare che il traffico voce di una persona sono sufficienti 10 Mbyte al mese, gli smartphone impegnano già fino a 100 Mbyte e il mobile broadband da 1 a 5 Gbyte, con un relativo impegno di banda che varia dai 10 Kbps fino a 1 Mbps, per capire le dimensioni degli sforzi in campo.

I confini tra rete fissa e rete mobile si fanno sempre più labili e, a fronte della domanda dei consumatori, è necessario pensare al rinnovamento delle infrastrutture (Network Modernization), individuando con attenzione quali sono gli ambiti verso cui indirizzare gli sforzi di sviluppo, con un occhio a costi e consumi, voce sempre presente tra gli interrogativi dei CEO. Tra le novità di Ericsson saranno particolarmente attesi gli annunci relativi alle nuovi soluzioni Iptv: Ericsson, ne parla Noel Matthews, VP business Development Ericsson Television,li raggruppa nel modello ‘End To Endless‘ e mette così a pieno frutto la migrazione del brand Tandberg Television, acquisito più di due anni fa. La scommessa sull’Iptv è un impegno forte ma, in un mercato che crescerà tra il 2009 e il 2013 più del 300% (in termini di unità connesse) proprio l’Europa rappresenta un canale di sbocco promettente. Ericsson si prepara con un’offerta forte di un sistema Iptv Middleware pensato ad hoc in grado di soddisfare l’experience dei consumatori e le esigenze degli operatori, ne fanno parte un CMS che consente agli operatori di gestire i contenuti in agilità su diverse piattaforme e soluzioni di video compressione innovative.