MobilityNetworkService provider

Parte il progetto “1000 comuni”: l’impegno di Vodafone è quello di cablare un comune al giorno

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Huawei e Vodafone Italia hanno siglato oggi un accordo di cooperazione pluriennale per il potenziamento e l’innovazione delle infrastrutture di rete di nuova generazione. Un piano Vodafone da un miliardo di euro per la copertura a banda larga dei comuni italiani

Huawei e Vodafone Italia hanno siglato oggi un accordo di cooperazione pluriennale per il potenziamento e l’innovazione delle infrastrutture di rete di nuova generazione. L’intesa, della durata di 5 anni, prevede inoltre la realizzazione di un Innovation Centre con sede a Milano, per lo studio e lo sviluppo di nuovi standard e tecnologie di rete Huawei, con un investimento di 10 milioni di euro. Il centro andrà ad affiancare il Core Innovation Centre (CIC) inaugurato lo scorso novembre.

La partnership prevede la collaborazione tra le due aziende per la creazione e il potenziamento di reti a banda larga su scala nazionale allo scopo di fornire servizi altamente innovativi agli utenti finali nel campo delle reti di nuova generazione fisse, attraverso l’implementazione di soluzioni FTTH (Fiber to the Home) e mobili nell’ambito del Mobile Broadband.

Vodafone Italia, alla vigila del lancio di un piano quinquennale di collaborazione con Huawei, ha lanciato il Progetto ‘1000 comuni’, che prevede la copertura, a partire dal 2011, di un comune al giorno per i prossimi tre anni, privilegiando quelli totalmente privi di accesso in banda larga.‬ L’impegno annunciato  da Paolo Bertoluzzo, amministratore delegato di Vodafone Italia, è di medio periodo: un piano di investimenti da 1 miliardo di euro per portare la banda larga via radio in tutta Italia nei prossimi 3-4 anni.

Ciò detto, Vodafone continuerà ad investire parallelamente in tecnologia radio e in fibra: la banda larga via radio nelle zone più periferiche, la fibra nelle metropoli e nei grandi centri industriali. “Il progetto Fibra per l’Italia è strategico e concentrato sulle grandi città – precisa l’ad di Vodafone -. L’iniziativa sulla fibra va avanti e appoggiamo lo sforzo che il governo sta facendo nel rispetto delle regole e delle raccomandazioni comunitarie”.

Tornando al progetto da 1 miliardo di euro, interessata sarà il 12% della popolazione, che non ha banda larga né fissa né mobile. “Questo significa che circa 1.800 comuni non hanno collegamento al Web. Abbiamo deciso di accelerare il nostro piano di investimenti per coprire la totalità della popolazione laddove la copertura non c’è, partendo al momento con l’obiettivo di coprire 1.000 comuni. Questo investimento però non intacca gli altri nostri piani: continueremo gli impegni per migliorare la qualità e la copertura anche laddove la rete è già è presente”. Il piano Vodafone darà accesso al Web, sia nelle abitazioni sia in mobilità, a 2 Mbps.

Il sito www.1000comuni.vodafone.it consente a istituzioni, comuni e cittadini di segnalare realtà che necessitano di Internet veloce. Sarà poi Vodafone stessa a valutare quali comuni avranno la precedenza. Sul sito si potranno seguire i lavori in corso.