AcquisizioniEnterpriseM2MNetwork

Panasonic acquisisce Arimo per il deep learning

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Arimo sviluppa soluzioni AI da mettere a terra nelle applicazioni IoT commerciali e industriali. Panasonic acquisisce l’azienda americana e integrerà sia nei prodotti sia nei propri processi le soluzioni deep learning

I vendor IT, praticamente in ogni ambito sia B2B sia B2C si stanno muovendo per posizionarsi in modo vantaggioso sui trend confermati dagli analisti come strategici per i prossimi anni: AI, machine learning e deep learning.

Lo fa anche Panasonic che aggiunge alla serie l’acquisizione di Arimo, un’azienda californiana, leader in questi ambiti. Panasonic ha un volume di affari di circa 55 miliardi di euro, secondo i dati dell’ultimo esercizio fiscale chiuso a marzo e pur se riconosciuta in altri ambiti è stata pioniera una semplicissima forma di intelligenza artificiale sin dagli anni ’90, iniziando proprio dal più semplice degli elettrodomestici, l’aspirapolvere.

Ora, con l’acquisizione di Arimo, si prepara quindi a cavalcare la prossima trasformazione digitale sfruttando le competenze dei sui cinque laboratori di ricerca (tre in Giappone, uno a Singapore e il quindi nella Silicon Valley) e di circa un centinaio di esperti specializzati in AI per accrescere il proprio business che non si limita solo all’elettronica di consumo ma comprende anche la robotica, la domotica, i servizi per le grandi aziende e le vetture a guida autonoma. 

Arimo - Una schermata della piattaforma predittiva
Arimo – Una schermata della piattaforma predittiva

 

Arimo sviluppa soluzioni AI da mettere a terra per le applicazioni IoT commerciali e industriali, e compatibili con le applicazioni basate sui Big Data.
La strategia di Panasonic prevede lo sfruttamento dell’expertise e delle piattaforme di Arimo per le soluzioni Data Science che Panasonic già fornisce ai suoi clienti enterprise – anche produttori – come anche in ambito consumer.
 
Queste soluzioni si basano sulla piattaforma digitale omonima – Panasonic Digital Platform – in grado di sfruttare i dati forniti dai sensori integrati nelle applicazioni industriali come in quelle domestiche, per esempio nei prodotti legati alla gestione della catena del freddo e agli impianti HVAC (Heating, Ventilation and Air Conditioning).

Con Arimo sarà possibile integrare nella piattaforma Panasonic la parte mancante alle soluzioni internet e cioè quella di analisi predittiva, indispensabile per facilitare sia lo sviluppo di prodotti e servizi nell’era della Digital Transformation, ma l’azienda di Osaka beneficierà anche direttamente per i propri processi produttivi della piattaforma Arimo. Il valore della transazione è stato stimato in decine di milioni di dollari.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper: Aumenta la visibilità sui clienti, crea una architettura Big Data con i servizi AWS e Talend