CloudNetworkProgettiServerSoftware vendor

Oracle presenta la nuova generazione di cluster SunFire x86

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Oracle: i SunFire semplificano la gestione delle applicazioni su cluster e tagliano i costi

Oracle punta alla leadership nel mercato dei sistemi in cluster su architettura X86 con il lancio dei nuovi sistemi SunFire che prevedono server in rack e in formato blade e un fabric di rete a 10 GbE Mettendo insieme strati hardware e software già disponibili al suo interno Oracle punta a realizzare cluster che permettano ai suoi clienti di far girare carichi applicativi misti Oracle e non Oracle.
“Il lancio dei SunFire x86 Clustered System testimonia la nostra volontà di fornire i sistemi cluster x86 più capaci e differenziati del settore”, ha dichiarato John Fowler, Executive Vice President for Sun Systems di Oracle. “Siamo i primi in assoluto a fornire soluzioni application-to-disk ad alte prestazioni in grado di essere gestite e supportate come se fossero un unico sistema. Si tratta di un importante passo in avanti nella fornitura di una soluzione integralmente ottimizzata, capace di fornire prestazioni e scalabilità di classe enterprise riducendo nel contempo i costi e le complessità della gestione”.
L’insieme dei cluster Sun Fire X86 prevede Solaris, Enterprise Linux e Oracle VM per dare vita a un ambiente virtualizzato end-to-end che costituisce un fondamento collaudato e supportato integralmente per il software Oracle, compresi Oracle Database, Oracle Fusion Middleware e Oracle Applications. Questi sistemi sono anche certificati per l’utilizzo con altri sistemi operativi x86 e piattaforme di virtualizzazione differenti.