CloudCloud managementM2MNetwork

Oracle IoT Accelerator, la nuvola incontra IoT

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Oracle Service Cloud e Oracle IoT Cloud vengono integrati in un unico pacchetto Oracle IoT Accelerator per toccare subito con mano i benefici di un’architettura IoT declinata sul campo

Oracle ha introdotto un nuovo pacchetto integrato che comprende Oracle Service Cloud e Oracle IoT Cloud. Con questa proposta l’obiettivo dell’azienda è di offrire l’opportunità di sfruttare le informazioni originate dai dispositivi IoT per garantire subito un’esperienza di servizio e informativa eccellente. Il nome del pacchetto è IoT Accelerator, un’integrazione open source con la documentazione relativa all’implementazione per portare nel minor tempo possibile l’attività di configurazione, l’ampliamento e il deployment alla portata di tutti.

IoT infatti diventa virtuosa e ‘reale’ se si è in grado da subito di fornire servizi innovativi in modo rapido, riducendo i i rischi correlando, analizzando e integrando informazioni approfondite basate sui dati provenienti dagli “oggetti” connessi all’interno di processi e applicazioni.

Vediamo in concreto in cosa consiste l’integrazione. Oracle Service Cloud è parte di Oracle Customer Experience (CX) Cloud Suite e vogliamo ricordare che è la soluzione che permette la differenziazione del brand sviluppando le relazioni grazie all’interazione tra le esperienze unificate su Web, Social, e contatti.

Oracle IoT Cloud rappresenta invece la parte che permette di collegarsi a qualsiasi dispositivo che genera dati per effettuare analisi in tempo reale, anche di tipo predittivo e allacciare quindi subito i dati provenienti dai dispositivi con le applicazioni enterprise. E’ IoT Cloud che permette di creare applicazioni per il monitoraggio delle risorse sfruttando integrazioni predefinite con Oracle Platform As  A Service. L’integrazione fornita da Oracle IoT Accelerator aiuta i partner e i clienti a configurare relazioni in tempo reale e bidirezionali tra Oracle IoT Cloud e Oracle Service Cloud.

Oracle Service Cloud
Oracle Service Cloud – L’immagine di una programmazione sul campo di un intervento presso il cliente

Con l’Acceleratore chi si occupa del servizio è abilitato al controllo sulle problematiche e ilmalfunzionamento degli oggetti già all’interno dell’applicazione di servizio. Con Oracle Integration Cloud Service che funge da broker per l’integrazione. L’Acceleratore include tuto il codice sorgente, la documentazione e gli step per il setup richiesti al deployment della soluzione.

E  in questo modo gli incident possono essere autogenerati in Service Cloud, nel caso in cui ci fosse un errore nello Smart Device, il manutentore puà ricavare informazioni sullo storico del device dall’incident stesso e decidere l’azione migliore da declinare, anche da remoto. Ne conseguono tempi di reazione più rapidi per ristabilire una situazione di servizio vantaggiosa per i clienti, a partire da una soluzione rapida da mettere in campo, perché già integrata con gli analytics dell’azienda.