MobilityNetwork

La banda larga superveloce di Google

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Google sperimenta una rete in fibra ottica cento volte più veloce dell’attuale: da 1 Gigabit-per-second. Con l’ok della Federal Communications Commission (Fcc): più banda larga, più opportunità per killer app e servizi innovativi

Google non significa solo software, ma anche infrastrutture. L’ultima idea uscita dal cilindro di Google è portare la banda larga superveloce da 1 Gbps a ad un “prezzo competitivo” a 50mila-500mila persone in un piccolo numero di località negli Usa. Con la benedizione della Federal Communications Commission (Fcc).

Forniremo Internet a velocità 100 volte superiore rispetto a quanto ha attualmente la maggior parte degli americani con un gigabit al secondo, con connessioni domestiche con fibra“, hanno scritto i product manager di Google Minnie Ingersoll e James Kelly in un post sul blog.

Google non ha ancora specificato i costi, i tempi previsti, se realizzerà, acquisterà o noleggerà questi servizi. Ma ha detto che sviluppatori e utenti creeranno nuove killer app e servizi competitivi con l’ultra banda larga.

Google inoltre testerà nuovi modi per costruire reti in fibra ottica e aiuterà a informare e a supportarne lo sviluppo ovunque.

Google operà in un network “open access”, offrendo agli utenti la scelta di molteplici Internet service provider (Isp). E la rete verrà gestita in modalità aperta, non-discriminatoria e transparente. Secondo i dettami della Net neutrality.

Secondo Gartner, a creare la domanda di super banda larga saranno i video in alta definizione.