ComponentiMobile OSMobilityNetworkWorkspace

Intel prepara gli Atom per Android 2.2

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il sistema operativo mobile Android 2.2 girerà sull’architettura X86 di Intel . Una promozione per Atom su netbook e smartphone

Intel sta lavorando al porting del sistema operativo mobile Android 2.2 sui processori in architettura X86. La prospettiva è quella del rilascio sul mercato IT di un maggior numero di netbook gestiti dai processori Atom e di altri tablet PC con Android piuttosto che con Windows o Linux. Intel sta per consegnare una versione nativa X86 di Android entro un paio di mesi.
Come noto , Google fin dall’inizio aveva puntato su Android per dispositivi mobili- smartphone e tablet, – che operano con i processori basati sulla piattaforma a hardware Arm. Tuttavia Intel sta cercando di allargarsi verso aree di mercato contigue al business della fornitura di chip per personal computer e server. Atom , d’altra parte, nato inizialmente per dispostivi come i notebook , sta trovando la sua strada anche nei dispositivi embedded come i cruscotti per auto.
Il gigante dei chip ha poi creato una comunità di sviluppatori attorno ai chip della famiglia Atom per allargare l’elenco dei dispositivi che possono trarre vantaggio da Atom. Con una versione nativa X86 di Android si apre per questi sviluppatori un’opportunità enorme nel mondo dei dispositivi mobili coniugando Atom con un sistema operativo open source. D’altra parte in questo momento Android sembra essere l’ unico sistema operativo in grado di tener testa ad iPhone e il suo iOS 4 di Apple. Nel momento del rilascio americano di Droid X di Motorola, esponenti di Google hanno parlato di 160mila dispositivi Android attivati ogni giorno. I diversi dispositivi con Android sono attualmente 60 nel mondo.