Data storageNetwork

I server Gateway con Amd Opteron 6100 per il 10 percento di market share

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

Gateway, il marchio B2B della strategia multibrand di Acer Group, presenta i nuovi server equipaggiati con la serie di processori Amd Opteron 6000 a 12 core e conferma gli obiettivi ambiziosi per il 2011

“Siamo primi tra i vendor di notebook nel mercato Emea con il 22,9 percento di market share davanti ad Hp, secondi dietro allo stesso competitor negli altri segmenti(Notebook Worldwide con il 18,4%; Pc Emea con il 19,5% e Pc Worldwide con il 13,5%, Ndr.): sono i buoni frutti della strategia multibrand di Acer inaugurata nel 2007. Ora è la volta dei server Gateway con Amd per completare il nostro portafoglio di soluzioni B2B” – esordisce così Antonio Papale, Emea Gateway Vice President, presentando i server equipaggiati con le nuove Cpu Amd, gli Opteron della serie 6100. E che nella sfida per guadagnare quote di mercato Acer Group sia agguerrita lo dicono gli obiettivi del brand Gateway, tutto B2B, con una strategia di vendita al 100%, indiretta, sul canale.

antoniopapale_1eweek_large-185x122.jpg

Antonio Papale, Emea Gateway Vice President

Prosegue infatti Papale: “Non ci nascondiamo dietro a un dito, i nostri obiettivi sono ambiziosi. Entro il 2011 vogliamo raggiungere il 10% di market share in unità server, a livello Emea, e lo vogliamo fare esclusivamente tramite la vendita indiretta, aggredendo soprattutto il segmento della piccola e della media impresa. Con il marchio Gateway siamo in grado di offrire un range completo di prodotti: notebook, desktop, monitor, servizi gestiti e ora un’offerta storage (con Hitachi Data Systems, ndr) e server di primo livello che può avvalersi delle migliori tecnologie e anche delle nuove Cpu Amd, in grado di soddisfare le esigenze Hpc, ma anche quelle classiche di Infrastructure Collaboration“.

gateway_amd15itespresso_largeeweek_large0-185x138.jpg

Gateway GR585 F1

Ecco quindi l’annuncio dei server con i nuovi Amd Opteron della serie 6100 con nuovo socket, raddoppio dei core (da 6 fino a 12) e controllo della memoria a quattro canali con la possibilità di sfruttare le DDR3, quindi più memoria e potenza a un prezzo inferiore. Per Amd sono le pietre miliari dell’architettura Direct Connect 2.0 che può crescere fino a 48 core in una configurazione 4P. Ma Amd Serie 6000 vuole anche dire tecnologia HyperTransport 3.0 e Amd Virtualization.

gateway_amd44itespresso_largeeweek_large-185x138.jpg

La copertura delle esigenze di business dell’offerta server Acer Group con Amd

Nel portafoglio Gateway l’offerta si declina con i tower della serie GT (con GT115 F1), i rack GR (con GR385 F1 e GR585F1), Gemini (GW Series, con GW2000h w/ GW175h, GW2000ht /w Gw175ht) e i Blade della serie GB (con GB2x285 F1 e GB685 F1), per coprire tutte le esigenze in ambito SMB da cui proviene il 30% delle revenue complessive per il business di Acer Group e a cui i server di Gateway saranno chiamati a contribuire con il 4% entro il 2010.

Per quanto riguarda l’offerta storage di Gateway invece la partnership con Hitachi Data Systems porta a listino una nuova soluzione Gateway GS2040 dedicata specificamente al mercato SMB per performance, scalabilità e funzionalità di protezione dei dati. Hitachi/Gateway GS2040 è un sistema storage pensato per Exchange Server, Vmware e ideale per ospitare database e dati fino a 120 Terabyte (Sata) con connettività virtuale fino a 512 porte, configurato in Raid 6.

Per Papale è strategica la collaborazione con i partner tecnologici, non solo Amd (l’ospite del giorno), ma anche Intel ( a Dicembre 2009 è stata presentata la stessa declinazione nel posizionamento di prodotto, Ndr.) e ovviamente Microsoft.
Per quanto riguarda la distribuzione Gateway si affida completamente al canale in piena continuità anche con gli annunci di Dicembre, quando Gianluca Degliesposti, Vice President global server business development di Acer Emea, aveva anticipato l’attivazione di un sistema tradizionale a due livelli per la piccola impresa. Ora Papale mostra la propria soddisfazione per i 500 partner registrati in Italia e sposta l’obiettivo a 1.000 partner in ogni paese Emea richiamando il programma a tre livelli Business-In Action (First Partner, Partner e Registered) e focalizzando l’attenzione sul primo livello. I First Partner sono in grado di offrire ai popri clienti soluzioni client, storage e server ma anche ampia copertura per quanto riguarda le problematiche di assistenza e possono avvalersi di un portale dedicato per monitorare le proprie performance nel programma e accedere a strumenti e informazioni specifiche. Intanto si aspettano i nomi delle società che dovrebbero offrire il sistema di finanziamento in grado di agevolare l’adozione di nuove soluzioni per favorire le esigenze di cassa del distributore, senza mettere in difficoltà il cliente.

Sul fronte invece dei servizi, la presentazione dei server con Amd è l’occasione per ricordarei tre Key Center chiave per Gateway: il Competence Center Headquarter di Taiwan, con il suo corrispondente Emea in Italia e il Solution Center Emea di Lugano, in Svizzera. A quest’ultimo è demandato il supporto Gateway pre e post vendita e l’assistenza troubleshooting. Sempre Lugano è il punto di riferimento per la creazione e la validazione delle soluzioni e la preparazione della documentazione tecnica. Il Solution Center svizzero è anche l’interfaccia diretta per i Business In First Partner.