Data storageEnterpriseNetwork

HP: da Procurve e 3Com nasce HP Networking

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

HP, dopo aver completato l’acquisizione di 3Com , punta a soluzioni per data center che integrano rete, server e storage. Ma la grande occasione è il mercato cinese. La sicurezza di rete viene da TippingPoint

HP ha dato gli ultimi ritocchi alla sua acquisizione di 3Com , un affare da 2,7 miliardi di dollari che porta alla società nuove munizioni nella sua lotta a tutto campo con Cisco per il dominio dei data center aziendali. 
3Com , che viene integrata con il networking già a brand Procurve di HP, permette di introdurre nelle soluzioni offerte da Hp una serie di prodotti che mancavano al suo portafoglio di offerta. Ma ci sono anche due risvolti di ampio respiro: 3Com porta in dote ad HP il mercato cinese ( H3C) e le soluzioni della divisione TippingPoint per la sicurezza della rete. Metà del fatturato di 3Com è realizzato in territorio cinese. In più la mossa di HP rientra in una strategia di data center convergente in grado di assorbire storage, server, networking e servizi lungo un linea di soluzioni integrate che ha già attratto Cisco, Ibm e Dell.  
La nuova gamma integrata di soluzioni per il networking sarà venduta con il brand HP Networking. Secondo gli analisti di Idc il mercato del networking per le imprese vale 30 miliardi di dollari. Gli analisti di Idc approvano la mossa di HP ricordando che sempre più la grande clientela aziendale preferisce rifornirsi di tecnologia per data center da un unico vendor. Inoltre , come ricordano i dirigenti di HP, le sovrapposizioni di prodotto tra la società cinese e quella americana sono minime.

La divisione di HP che vende insieme server, storage e networking vale il 14% del fatturato della società americana ed è affidata a Dave Donatelli. Donatelli ha dato anche un’indicazione di prezzo rispetto ai rivali del networking valutandola dal 35% al 40% in meno .

I prodotti della linea HP Networking sono già in azione all’interno del data center HP di Houston. HP ha nei suoi piani la loro adozione in tutti i suoi data center entro la fine dell’anno come grande centro dimostrativo della validità delle soluzioni. Il portafoglio prodotti della linea HP Networking permette ai clienti che operano con soluzioni HP di eliminare apparati di rete ridondanti integrando reti wired e wireless.

Un unico sistema di gestione permette di configurare e gestire la rete con policy comuni. Inoltre le soluzioni di sicurezza ex TippingPoint entrano nella famiglia di prodotti Secure Advantage di HP. Anche i DV Labs di TippingPoint rientrano ora nelle competenze del networking HP.