EnterpriseNetwork

Gonzales ( HP ) : usare l’IT a costi bassi. Il blocco dell’innovazione nasce da scelte IT non ottimizzate

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

La riduzione dei costi operativi che vanno dispersi in attività di mantenimento permette secondo HP di spezzare quello che la società americana definisce “ innovation gridlock”

HP ha rilasciato nuovi prodotti rivolti alle aziende con l’obiettivo di aiutarle nel loro cammino di innovazione. Si tratta soprattutto di servizi che hanno lo scopo di aiutare le imprese a tagliare “bene” le spese di mantenimento dell’infrastruttura IT in modo da poter stanziare fondi per lo sviluppo di nuove attività più innovative. La riduzione dei costi operativi che vanno dispersi in attività di mantenimento permette secondo HP si di spezzare quello che la società americana definisce “ innovation gridlock”.
Lo sviluppo di queste soluzioni e servizi parte da una ricerca condotta a nome di HP da parte di Coleman Parkes Research che ha potuto constatare tra le imprese dei principali mercati mondiali ( l’Italia non è stata prevista) questo stato di “ paralisi dell ‘innovazione, un groviglio in cui è difficile districarsi”. Così si esprime , analizzando con Eweekeurope.it la ricerca e i suoi effetti sul mercato italiano, Lorenzo Gonzales, Business Consultant HP Technology Services, Hewlett-Packard Italiana . “ Il tema è già largamente noto – ammette Gonzales. C’è una viscosità nel tradurre le intenzioni in azioni soprattutto nelle organizzazioni di complessità elevata. C’è nella ricerca un sostanziale plebiscito sul fatto che l’IT ha un peso rilevante sulla competitività di impresa.”

Nella ricerca si indica che il 95% dei partecipanti attribuisce all’innovation gridlock una perdita di opportunità di business. Il 93 % ha dichiarato che esistono costi legati al fatto che l’IT non riesce a dare innovazione. “ E poi ci sono costi e inefficienze nascoste che impediscono alle aziende di competere”.

All’interno di un’ Europa meno sensibile dell’Asia sui temi dell’innovazione si colloca l’Italia“ in cui per motivi storici e di struttura delle imprese l ‘IT ha vincoli forti. Pochi fanno un IT innovativo . L’IT è una commodity , un costo , ma non un sistema di sviluppo per l’azienda”: Insomma una gestione dell’IT tutta concentrata sui costi operativi che lasciano posco spazio al resto delle attività . Per questo HP lancia anche da noi un’offerta “ che va nel senso dell’ottimizzazione delle infrastrutture e dei processi IT, dai consumi energetici, agli spazi occupati , alle attività manuali di gestione”.
HP vuole aiutare le aziende a rompere questo circolo non virtuoso in diversi modi: facendo nascere nelle imprese progetti autofinanziati che premettano attività di trasformazione, proponendo nuove architetture IT in funzione del cambiamento, liberando risorse intrappolate nel groviglio delle attività operative.

Tra le iniziative di HP, Gonzales ne segnala particolarmente due. La prima , che viene proposta a clienti qualificati , riguarda sessioni di Applications Modernisation Transformation Experience che permetteranno loro di sperimentare la modernizzazione e i suoi benefici. Ritirando le applicazioni datate ed eliminando la complessità negli ambienti tecnologici, le aziende sono così in grado di autofinanziare i loro progetti di modernizzazione. Vengono stabilite e condivise con il cliente , attraverso workshop che mettono in atto una metodologia HP che si basa sulle esperienze di consulenza nel business specifico dell’azienda, una roadmap di attuazione delle attività IT di lungo respiro e una serie di risultati raggiungibili in breve termine: “ In Italia ne abbiamo già esperienza e stiamo sviluppando anche nuove metodologie” coinvolgendo i settori industriali, la PA e la finanza.

Un secondo  approccio riguarda in particolare la parte finanziaria per sostenere queste iniziative di innovazione in tempi di contrazione del credito.
“ Si tratta di stabilire un percorso evolutivo e un modello di spesa . Nel caso di imprese con una grossa infrastruttura legacy il break even passa a 12 o 18 mesi , ma ci sono risultati dimostrabili anche nel termine di sei – otto mesi.”. Nuove opzioni di finanziamento ( HP Modernization Funding ) consentono ai clienti di accedere al capitale basato sul valore dei sistemi esistenti, aiutandoli a finanziare gli investimenti nelle nuove tecnologie e nell’innovazione .