BroadbandNetwork

Fastweb cresce per ricavi e numero di clienti

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Gli investimenti di Fastweb nell’infrastruttura portano risultati positivi sia per ricavi che per sviluppo della clientela, sempre guardando agli obiettivi definiti per il 2020

Fastweb ha annunciato i dati finanziari relativi ai primi nove mesi del 2016. Alla fine di settembre, il numero di clienti a banda larga aveva raggiunto 2,3 milioni di unità, con un incremento del 5,7 percento anno su anno. Un terzo circa dei clienti è collegato sulla rete di nuova generazione che offre banda sino a 200 megabit al secondo. Nei nove mesi i ricavi dell’operatore di telecomunicazioni hanno raggiunto 1,3 miliardi di euro, con un incremento del 2,5 percento anno su anno.

Nel mercato della connettività e dei servizi per le grandi aziende e la Pubblica Amministrazione, Fastweb dichiara di essere il secondo operatore italiano con una quota di mercato del 28 percento. Spiccano in particolare le crescite per la parte di cloud computing e per quella della sicurezza, dovute anche agli investimenti nell’infrastruttura di rete e nel nuovo datacenter.

Proprio in ambito sicurezza Fastweb, insieme a Leonardo-Finmeccanica e IBM, si è aggiudicata il contratto pluriennale da 600 milioni di euro per i servizi di sicurezza digitale della Pubblica Amministrazione.

Il datacenter di Fastweb
Il datacenter di Fastweb

Nel segmento residenziale l’operatore spiega che la crescita del numero dei clienti ha più che compensato l’effetto di compressione dei prezzi esercitato dalla concorrenza che caratterizza il mercato italiano dei servizi di telecomunicazioni. Nel segmento mobile, in cui Fastweb è presente come operatore mobile virtuale, si è registrato un aumento dei clienti del 23 percento anno su anno. Il totale ora assomma a 601.000 clienti circa.

Il piano di crescita della rete a banda ultralarga ha portato a un aumento degli investimenti, che sono cresciuti a 430 milioni di euro, in aumento del 6,7 percento anno su anno. Resta l’obiettivo già indicato di connettere, entro il 2020, tredici milioni di case e imprese con la rete di nuova generazione: otto milioni in FTTC (Fiber to the Cabinet) per velocità di download sino a 200 megabit al secondo e cinque milioni in FTTH (Fiber To The Home) con banda di 1 Gigabit al secondo.

Tre milioni dei collegamenti FTTH saranno realizzati attraverso Flash Fiber, la joint venture tra Fastweb e TIM costituita ad agosto 2016. Al 30 settembre, Flash Fiber aveva già collegato 75 mila unità immobiliari.