NetworkService provider

Ericsson presenta la sua nuova strategia

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Ericsson punta su più focalizzazione e sulla parte software per ritornare alla crescita, con una struttura più snella

Ritorno agli utili e rafforzamento della posizione sul mercato: sono di due obiettivi principali di una nuova strategia di business che Ericsson si è data per il prossimo futuro e che prevedibilmente si concentra sul segmento dei service provider e, dal punto di vista tecnologico, sui temi del 5G, dell’IoT e del cloud. Il primo passo in questo nuovo cammino è però una razionalizzazione dell’offerta, che viene organizzata in meno settori alla ricerca di una maggiore sinergia tra le varie parti dell’azienda.

Per la parte Network le indicazioni sono quelle di aumentare gli investimenti in campo 4G e soprattutto 5G, puntando decisamente sulla proposizione dell’offerta propria di Ericsson per incrementare gli utili. Il passaggio da un approccio orientato alla system integration a uno più concentrato sulla vendita delle proprie soluzioni e piattaforme riguarda anche altre parti di Ericsson, come quella legata alle implementazioni IoT.

La sede centrale Ericsson di Kista, in Svezia
La sede centrale Ericsson di Kista, in Svezia

Ericsson segnala anche che porrà una maggiore attenzione sullo sviluppo di tecnologie software, anche se il termine va inteso in senso lato e riguarda anche le soluzioni di virtualizzazione e legate al cloud. In questo senso è stata creata la nuova divisione Digital Services, che comprende appunto i servizi e le soluzioni legate a funzioni di rete virtualizzate in cloud, piattaforme OSS/BSS per i provider e relativi servizi.

Riorganizzazione anche per la parte Media. Il business legato alla gestione dei contenuti multimediali in rete da parte dei provider sicuramente crescerà ed Ericsson ritiene di avere un portafoglio prodotti convincente, ma per agire in maniera più focalizzata le attività in questo campo sono state formalmente divise in una business unit servizi (Ericsson Broadcast & Media Services) e una che comprende solo le soluzioni (Ericsson Media Solutions).

Borje Ekholm, CEO di Ericsson
Borje Ekholm, CEO di Ericsson

Della maggiore focalizzazione sulla parte software potrebbe farne le spese il business hardware, dato che Ericsson ha indicato che “esplorerà opportunità strategiche” per la divisione IT Cloud Infrastructure

A guidare questa nuova strategia complessiva sarà una nuova struttura organizzativa, più snella per reagire meglio alle richieste del mercato e anche per contenere i costi. Le divisioni operativamente saranno tre (Networks, Digital Services, Managed Services) affiancate dalle due business unit della parte Media. Geograficamente si passa da una struttura con dieci regioni a cinque Market Area. CEO resta il neo arrivato Borje Ekholm.