M2MNetwork

Sicurezza per l’IoT: Deutsche Telekom propone SCADA Security

Giornalista e collaboratore di TechWeekEurope, si occupa professionalmente di IT e nuove tecnologie da oltre vent'anni e ha collaborato con le principali testate italiane di settore

Follow on: Linkedin

SCADA Security è un prototipo di un sistema per il monitoraggio dei sistemi industriali dotati di sensori, per rilevare anomalie legate alla loro violazione

Tutti i principali operatori di mercato sono convinti che l’IoT avrà un impatto fondamentale nell’industria e l’espressione di “quarta rivoluzione industriale” o Industry 4.0 è diventata di uso comune. Resta però il problema della sicurezza perché in una visione in cui componenti, applicazioni e sistemi industriali sono tutti e sempre connessi fra loro si aprono nuove potenziali opportunità per i criminali informatici. Ne è convinta anche Deutsche Telekom, che in questo senso ha presentato il prototipo SCADA Security, un sistema di monitoraggio delle reti industriali che mira a evidenziare subito le possibili violazioni alla sicurezza dell’IoT.

Il prototipo della soluzione è stato realizzato dai T-Labs dell’operatore tedesco in collaborazione con la Ben Gurion University ed è – secondo Ferri Abolhassan, Managing Director della divisione IT di T-Systems – un “impianto di allarme digitale per le applicazioni e i processi più critici, il nuovo prototipo è una classica soluzione ‘plug and play’: si collega, si attiva e il ‘cane da guardia’ digitale è all’erta“.

Un allarme anti-incendio collegato a una rete IoT
Un allarme anti-incendio collegato a una rete IoT

SCADA Security si basa infatti sull’analisi continua di una vasta gamma di dati e DT ne ha dato una dimostrazione alla Fiera di Hannover per un piccolo generatore eolico. In una prima fase il sistema raccoglie i dati generati dalle turbine, li cifra e ne controlla l’integrità. Poi confronta l’andamento di questi dati con gli schemi di comportamento standard di sistemi analoghi. Nel caso delle turbine, ad esempio, verifica se il regime di rotazione dei rotori è in linea con la potenza generata e con le misurazioni della forza del vento. La verifica è anche della parte predittiva, confrontando il regime di rotazione non solo con la forza del vento misurata ma anche di quella che era stata prevista precedentemente.

Eventuali scostamenti dalle previsioni e dai pattern di comportamento ideali possono essere dovuti, per SCADA Security, a due cause: difetti tecnici o manipolazioni illecite del sistema monitorato. In entrambi i casi la rilevazione di un’anomalia attiva un segnale di allarme e un messaggio ad hoc di posta elettronica che raggiunge il personale in grado di intervenire subito per applicare le contromisure più opportune.