M2MNetwork

D’Albenzio (F5 Networks), virtualizzazione e sicurezza irrinunciabili nell’era IoT

Nel 1998 inizia la sua esperienza nel mondo IT in Mondadori e partecipa alla nascita di Web Marketing Tools di cui coordina la redazione. Redattore esperto di software per PC Magazine, e caporedattore di ComputerIdea, segue da circa 20 anni l'evoluzione del mondo hardware, software e dei servizi IT in un confronto continuo con le aziende leader del settore

MWC 2017 VIDEO – F5 Networks è pronta per il supporto NFV delle reti 5G. Gli annunci a MWC 2017 e l’analisi delle criticità nell’era IoT, secondo Raffaele D’Albenzio, Solution Architect Service Providers EMEA

“La trasformazione delle reti e l’approdo al 5G trascina con sé una serie di cambiamenti rilevanti; use cases oggi ancora poco immaginabili richiederanno la possibilità di creare servizi ad hoc e quindi l’esigenza di virtualizzare molti elementi delle reti fisiche attuali”. E’ questo il tema portante della presenza di F5 Networks a MWC 2017 e anche l’esordio di Raffaele D’Albenzio (Solution Architect Service Providers Emea), intervistato in occasione della fiera, da Silicon.

F5 Networks ha annunciato una serie di soluzioni in ambito 5G, IoT e NFV.  Nel primo caso ha introdotto NFV 40G Virtual Edition per i service provider che hanno bisogno di scalare le reti in architetture più agili. In ambito IoT F5 Networks ha portato a MWC il supporto per protocolli specializzati (Message Queuing Telemetry Transport), e infine il vendor ha lavorato sul mercato dei servizi di rete Gi-Lan (Layer 4-7) con il rinnovo di F5 BIG-IP Policy Enforcement Manager (PEM) e più flessibilità in ambito licensing.

D’Albenzio spiega come l’azienda sia già pronta con le proprie soluzioni di virtualizzazioni della rete anche al 5G, e come sia in grado già oggi di esaltare le potenzialità del Mobile Edge Computing. D’Albenzio: “Mobile Edge Computing si sposa perfettamente con le reti 5G, proprio perché porta vicino all’utente finale quelli che sono i servizi erogabili proprio sfruttando NFV”. Significa che il delivering dei servizi video, del controllo di IoT, verranno spostati sempre più vicino all’utente finale con un notevole miglioramento nell’esperienza. Prosegue D’Albenzio: “Ne consegue l’aumento di deployment in ambienti virtualizzati NFV, dove F5 è più che pronta”.

Inevitabile affrontare il tema della sicurezza, punto cardine della strategia di F5 Networks in uno scenario così delineato dalle previsioni IDC: IoT crescerà fino a raggiungere 1,29 trilioni di dollari a un tasso CAGR del 15,6 percento entro il 2020, quando, secondo Frost and Sullivan, stima che ogni persona avrà almeno 5,1 dispositivi connessi. Mentre l’ultimo rapporto Ericsson Mobility svela come saranno 550 milioni le connessioni 5G entro il 2022 e ci saranno anche 29 miliardi di dispositivi collegati in uso, di cui 18 miliardi associati all’ Internet of Things (IoT).

L'integrazione di F5 VNF con i sistemi di gestione e di orchestrazione
L’integrazione di F5 VNF con i sistemi di gestione e di orchestrazione

D’Albenzio: “Il 5G che abilità IoT porterà inevitabilmente alla crescita esponenziale della quantità di dati che transita sulla rete, per una crescita di circa 2,3 Zettabyte al mese, con circa 25 miliardi di device sulla rete, presenti dal 2020, e con metà di queste connessioni di tipo IoT”. Secondo F5 Networks l’approccio di analisi del traffico protocollare fino al livello applicativo è il punto di forza abilitante le caratteristiche di robustezza ricercate.

A MWC 2017 gli annunci di sicurezza sono stati riservati ai Firewall dinamici Carrier Class end-to-end che comprendono la conoscenza di subscriber/policy per F5 BIG-IP Advanced Firewall Manager (AFM), l’integrazione con SevOne di sicurezza e logging per il monitoraggio dell’infrastruttura digitale con insight operativi e la possibilità per gli operatori di gestire la transizione delle reti a IPv6.

In video domande e risposte a MWC 21017.

(video girato con videocamera Canon Legria HF G30)

QUIZ: Sai di cosa si è parlato a MWC 2017 per quanto riguarda l’evoluzione delle reti? Mettiti alla prova, rispondi al nostro quiz

Partecipate alla nostra inchiesta: Sicurezza IT, come difendersi?


… per rispondere alle altre tre domande, clicca qui…

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  “Virtualizzazione della rete: la nuova era del networking