NetworkNetwork management

Cisco rilancia Tetration Analytics

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Dopo la versione del debutto, ora Tetration Analytics ha nuove funzioni e nuove forme di deployment

Cisco ha lanciato una seconda versione della sua piattaforma Tetration Analytics, progettata per raccogliere informazioni sul comportamento delle reti e dei dispositivi e delle applicazioni che le compongono. Le novità riguardano sia le funzioni di Tetration sia le sue modalità di implementazione, che ora vanno oltre quella del debutto.

La prima novità di Tetration Analytics riguarda la sua capacità di applicare policy di gestione della rete oltre che di controllare il suo funzionamento e la dinamica dei flussi di dati tra applicazioni. Il vantaggio del suo approccio, secondo Cisco, è che le policy di gestione della rete vengono applicate a tutti gli ambienti, indipendentemente dalla natura dell’applicazione: virtualizzata, bare-metal, su server fisici, in cloud. Questo permette di applicare policy coerenti anche se il workload si “sposta” nell’ambiente di rete.

Le novità di Tetration Analytics
Le novità di Tetration Analytics

Dal punto di vista della sicurezza, questo approccio di Tetration Analytics viene definito di “application segmentation” perché si applica a livello applicativo e indipendentemente dall’ambiente che supporta le applicazioni. Questo permette una gestione dinamica del controllo della sicurezza, secondo Cisco, migliore dell’approccio statico delle soluzioni convenzionali.

In quanto a modalità di implementazione, ora Tetration Analytics può essere utilizzato in due forme diverse da quella originaria, potente ma piuttosto impegnativa. Ne è disponibile una versione “fisica” Tetration-M per ambienti di rete più limitati, che non superano i mille workload, e una appliance virtuale Tetration Cloud che si basa su Amazon AWS ed è indirizzata ad ambienti analoghi.

Infine, Tetration Analytics ora si può ”aprire” ad applicazioni sviluppate dagli utenti e da terze parti che sfruttano i dati raccolti dalla piattaforma. In questo modo le informazioni raccolte possono essere elaborate in report o notifiche adatti alle necessità specifiche dei singoli utenti.

Partecipa alla nostra inchiesta: La tua azienda adotta soluzioni cloud?

… per rispondere alle altre tre domande, clicca qui…

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper “Cosa è serve sapere, ma forse non si sa, sulla microsegmentazione