NetworkService provider

Cisco Lindt: un OS per il networking sganciato dall’hardware?

Giornalista e collaboratore di TechWeekEurope, si occupa professionalmente di IT e nuove tecnologie da oltre vent’anni e ha collaborato con le principali testate italiane di settore

Follow on: Linkedin

Voci ipotizzano la nascita di un sistema operativo Cisco slegato dall’hardware, per combattere i white box

Per ora è solo una voce che non ha conferme ufficiali e, ammesso che sia fondata, probabilmente è comunque lontana da una concretizzazione in un prodotto vero e proprio, ma Cisco potrebbe decidere di affiancare alla vendita dei classici switch e router anche quella di un sistema operativo per il networking completamente slegato dal suo hardware. La mossa sarebbe motivata dalla volontà di contenere la concorrenza dei prodotti cosiddetti “white box”: piuttosto che perdere del tutto vendite agli utenti che non vogliono più soluzioni classiche, meglio mantenerli con la parte software.

Diversi analisti indicano che la diffusione delle soluzioni software-defined in campo networking ha ormai preso la giusta accelerazione. Questa evoluzione si porta dietro opportunità interessanti per chi produce server e switch generici su cui poi installare soluzioni software mirate, spesso open source. Diversi nomi del networking tradizionale hanno virato dall’hardware strettamente integrato con il software alla proposta di soluzioni solo software, nessuno però con la forza di mercato di Cisco.

Le previsioni di vendita per gli switch "bare metal"
Le previsioni di vendita per gli switch “bare metal”

L’entrata in campo di nomi anche inaspettati e la nascita del mercato (limitato) dei cosiddetti “brite box” (o branded white box) potrebbe aver spinto Cisco a una accelerata verso la parte solo software. Le fonti che hanno segnalato questa possibile evoluzione indicano anche che il sistema operativo “indipendente” sarebbe stato battezzato Lindt e nascerebbe perché Cisco non guarda solo alla concorrenza ma più in generale all’evoluzione delle reti di molti suoi clienti.

Specie nel mondo mobile una fetta sempre più cospicua delle funzioni di rete deve poter essere virtualizzata e slegata dall’uso di specifici prodotti hardware. Non tutti i grandi clienti (telco e service provider) sono interessati a questa evoluzione ma ignorarla sarebbe un errore.

Certo un eventuale approccio solo software avrebbe un impatto tutto da valutare sul business di Cisco. Anche se generalmente i margini del software sono maggiori di quelli dell’hardware, la mancata vendita di switch e router è un elemento che si vede subito nei bilanci trimestrali, mentre i ritorni di un business software sono più dilazionati nel tempo. Sempre ammesso, ovviamente, che Lindt esista e che le voci non nascano da una maggiore attività generica di Cisco per la parte software. Una scelta questa che appare ormai ovvia.