Network

Cisco, la Telepresence diventa personale

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

In arrivo una soluzione per singoli uffici e incontri ristretti

Cisco, primo utente anche in Italia dei suoi stessi sistemi di videoconferenza ad alta definizione, ha presentato due nuove soluzioni: un sistema Telepresence di primo livello, destinato all’uso personale negli uffici, ed una grande sala di Telepresence, per attività di formazione di gruppo e per incontri fra team estesi. Le due novità, disponibili in autunno , sono il System 500 e il System 3200, che si aggiungono alle esistenti soluzioni TPS 1000 e 3000. Insieme permetteranno di allargare a tutta la struttura aziendale la possibilità di tenere meeting virtuali in modo semplice, basandosi su una rete convergente.

Con l’introduzione di TelePresence System 500, la comunicazione entra nei singoli uffici e permette una interazione faccia a faccia con immagini di dimensioni reali; adottandola, le aziende possono sia supportare incontri ristretti fra due persone, sia permettere ai dipendenti di partecipare a incontri di gruppo più ampi direttamente dalla propria postazione remota. Un display da 37 pollici, una telecamera e un insieme di microfono, casse e fonti di illuminazione possono essere disposti su una scrivania, montati a muro oppure su una base da posizionare in un ufficio Il partecipante alla conferenza appare nelle proprie dimensioni reali ai partecipanti che si trovino in altri tipi di sale di Telepresence Cisco.

TelePresence System 3200 si basa invece sul System 3000 (che prevede sei partecipanti per ogni sala) triplicando la capacità di accoglienza ed estendendo il tavolo virtuale con una seconda fila di posti. E’ disponibile con una configurazione per 12 o 18 partecipanti. Un nuovo codec supporta la condivisione di dati a 30 frame al secondo.
Cisco di recente ha anche ampliato le funzionalità multipunto del suo sistema di Telepresence, che ora può collegare in un singolo meeting fino a 48 siti differenti; inoltre ha attuato l’interoperabilità con i sistemi di videoconferenza standard.