BroadbandEnterpriseNetworkNetwork management

Chi vince e chi perde nel gioco delle reti: HP, Cisco e Alcatel

Giornalista. Ha collaborato con TechWeekEurope IT fin dal suo inizio

Follow on: Google +

HP e Cisco sono coinvolte in una rivalità sempre più accesa. Alcatel-Lucent ha confermato le indiscrezioni e sta esplorando le scelte strategiche possibili per la sua divisione Enterprise

HP ha annunciato di aver guadagnato nel primo trimestre di quest’anno quote di mercato in tutti i settori del networking e in ogni regione del mondo. In comunicato stampa la società ha citato un recente rapporto degli analisti di Dell’Oro Group secondo il quale HP ha guadagnato il 2,5 per cento a livello mondiale per il fatturato degli switch Ethernet Layer 2 e 3, mentre la quota di Cisco è caduta del 5,8 per cento nel medesimo periodo. Secondo il rapporto, dunque, HP Networking cresce più velocemente del mercato e guadagna market share a spese della competizione. HP ha guadagnato anche il 2,5 per cento nei router e il 2,2 per cento nelle wireless LAN, mentre la quota di Cisco è diminuita di 3,1 per cento nei router e 0,4 per cento nelle WLAN.

HP ha dunque rafforzato la sua posizione di numero due nei mercati switching e routing sia in fatturato che in volumi, con 12 per cento in fatturato e il 20,2 per cento in numero di porte nello switching, e con il 5,5 per cento in fatturato e il 10,3 per cento in volumi nei router. Alla comunicazione di questi dati ha risposto un portavoce di Cisco che ha dichiarato che “la quote di HP è ancora modesta nel mercato cosicché è relativamente facile per HP parlare di guadagni di quote“. Senza l’acquisizione di 3Com, HP non avrebbe prodotti nel switching di classe enterprise.

HP e Cisco sono coinvolte in una rivalità sempre più accesa da quando HP – proprio con l’acquisizione di 3Com nel 2009 – è entrata nel mercato degli apparati di networking a lungo dominato da Cisco . Da allora è stata una battaglia anche a colpi di report. Lo scontro più recente avviene in un contesto in cui Cisco deve riportare un declino del 17 per cento nei profitti nei trimestri più recenti con la previsione di un taglio di 10 mila dipendenti ( su 73 mila) in occasione dei prossimi annunci dei risultati finanziari in agosto.

Ma Cisco non è l’unica azienda a denunciare disagi. Alcatel-Lucent ha confermato le indiscrezioni e sta esplorando le scelte strategiche possibili per la sua divisione Enterprise, ormai un asset al di fuori del core business aziendale. Tutte le opzioni sono aperte, compresi i colloqui con altre aziende. Nel scorso aprile sono circolate indiscrezioni su colloqui di vendita con diverse organizzazioni con i nomi di Cisco, HP, Avaya e Gores Group che già controlla Siemens Enterprise Communications ed Enterasys.

Le attività della divisione Enterprise di Alcatel-Lucent comprendono attualmente lo switching Ethernet, la telefonia su IP e le soluzioni di contact center, dove il gioiello della corona è Genesys che porta a casa il fatturato maggiore dell’unità. Nel mercato dello switching, valutato da Dell’Oro in 21 miliardi di dollari a livello mondiale, la quota di Alcatel-Lucent è inferiore da tre anni all’1,5 per cento , piazzandola all’ottavo o nono posto nella classifica dei vendor. Il mercato è dominato da Cisco con il 65 per cento del mercato seguita da HP con l’11,2 per cento. Nella telefonia IP per le aziende Alcatel-Lucent occupa il quarto posto con il 9 per cento di quote di un mercato che vale 12 miliardi di dollari , con leader come Avaya e ancora Cisco. La quota di Siemens (numero tre) è stata del 10 per cento nel 2010.