MobilityReti

Mercato WLAN: bene le imprese, il mondo consumer no

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

Il mercato WLAN cresce ma poco, sulla spinta delle aziende ma con il peso del segmento consumer

IDC ha pubblicato le cifre relative all’andamento del mercato WLAN per il quarto trimestre 2016 e per tutto l’anno. Gli ultimi tre mesi del 2016 hanno visto il mercato sostanzialmente stabile (-0,1 percento) anno su anno con un giro d’affari di circa 2,4 miliardi di dollari, mentre per tutto il 2016 si registra una crescita del 3,1 percento e ricavi complessivi per 9,4 miliardi circa. Questo andamento è il frutto di due mercati che si muovono ancora in maniera sostanzialmente diversa: le imprese e il mondo consumer.

Gli investimenti delle imprese crescono sia su base trimestrale sia per tutto l’anno. Il quarto trimestre per questo segmento del mercato WLAN ha visto un +3,1 percento anno su anno in valore con vendite per 1,4 miliardi di dollari circa, mentre per tutto il 2016 la crescita è stata del 7,2 percento con ricavi per 5,4 miliardi. Le iniziative di digital transformation e l’investimento in nuove tecnologie hanno portato questi incrementi, una tendenza testimoniata ad esempio dal fatto che gli access point 802.11ac sono ormai la tecnologia dominante: 63,4 percento in volumi e 78,9 in valore per tutto il 2016.

idc-wlan-4q16Il mercato WLAN consumer è invece molto diverso. Il quarto trimestre ha visto una flessione anno su anno del 4,1 percento con ricavi per poco più di un miliardo di dollari, mentre per tutto il 2016 la flessione è del 2,1 percento con un giro d’affari che sfiora i 4 miliardi. Il punto critico è che non si investe in nuove tecnologie, come prova la diffusione relativamente limitata degli access point 802.11ac: nel quarto trimestre hanno rappresentato il 27,6 percento del mercato in volume e il 56,6 percento in valore.

Guardando ai principali vendor del mercato WLAN aziendale, la top 5 del quarto trimestre 2016 vede al primo posto Cisco, che mantiene la sua posizione (43,6 percento di market share, stabile) grazie in particolare alla spinta dei prodotti Meraki. Seguono nell’ordine, a distanza, Aruba-HPE (13,5 percento di mercato, in flessione), Huawei (6,2 percento, in crescita), Ubiquiti (5,2 percento, in crescita) e Brocade-Ruckus (5,1 percento, in flessione).

Considerando tutto il 2016 la classifica cambia leggermente. Guida sempre Cisco al 44 percento, poi Aruba-HPE (14,5), Brocade-Ruckus (6,5), Ubiquiti (4,5) e Huawei (3,6).