Mobile AppsMobilitySoftware

Vmware acquisisce Apteligent, focus sull’end user

Direttore responsabile di Silicon, ITespresso, ChannelBiz e Ubergizmo dalla nascita, ama analizzare le dinamiche del mercato IT e le strategie dei vendor. Scrive da più di vent'anni di tecnologie, acquisizioni, hardware e software. Modera convegni e seminari. In passato ha diretto Techweekeurope, Gizmodo, Vnunet, PC Magazine e PC Dealer, iniziando il percorso professionale a Computerworld Italia dopo la laurea.

La start up di San Francisco, Apteligent, specializzata nella ottimizzazione delle performance di applicazioni mobile, alza l’attenzione di Vmware sulla user experience. Il valore dell’acquisizione non è noto

Solo un mese fa Vmware aveva annunciato la vendita del business legato a vCloud Air al cloud provider francese OVH,  oggi rende nota l’acquisizione di una start up californiana nell’ambito dell’ottimizzazione delle app mobile grazie all’utilizzo dell’analisi di dati in real time.

Si tratta di Apteligent, una società  di San Francisco fondata nel 2011 da  Andrew Levy e Robert Kwok, che da sempre lavora per  migliorare le  performance di applicazioni mobile, con soluzioni di mobile app management.

Sumit Dhawan
Sumit Dhawan, SVP end-user computing & general manager desktop products and solutions di Vmware

L’annuncio – al momento senza dettagli finanziari –  rende noto  che Vmware vorrà integrare il software acquisito da Apteligent nella sua Digital Workspace Platform per aiutare le aziende enterprise a realizzare app per i propri clienti, cercando di garantire una migliore user experience, grazie all’analisi dei dati in real time delle performace e dell’engagment degli applicativi mobile aziendali.

Sumit Dhawan – che in Vmware ricopre la carica si Senior Vice President end-user computing & general manager  desktop products and solutions –  ha dichiarato che le aziende stanno notevolmente incrementando il numero di app mobile, come strategia integrante del loro viaggio verso la trasformazione digitale. “Dal momento che le applicazioni sono pensate per generare business e per gestire processi mission critical e obiettivi strategici, l’esperienza negativa dei clienti ha un impatto dannoso sul loro ingaggio, andando ad  inficiare di conseguenza il fatturato. Per mitigare questi  rischi, le aziende hanno bisogno di soluzioni potenti  con un monitoraggio end-to-end per ingaggiare i clienti”.

Andrew Levy, fondatore di Apteligent
Andrew Levy, fondatore di Apteligent

Andrew Levy,  dal canto suo,  ha ribadito nel suo blog che questa acquisizione andrà a rinforzare la strategia di Vmware nel rilasciare prodotti per il Digital Workspace del futuro, sottolineando una relazione già da tempo esistente –  Vmware era già investitore di Apteligent – e l’affinità con i team di AirWatch (acquisita da Vmware nel 2014)  e la divisione di End-User Computing.  

Per Dhawan  la combinazione tra Vmware e Apteligent renderà di fatto disponibili analisi contestuali precise e in tempo reale,  grazie agli insight che avranno un ritorno maggiore sul fatturato.

Apteligent è da sempre stata oggetto di interesse da parte della comunità degli investitori: dalla sua nascita ha beneficiato di circa 50 milioni di dollari di finanziamenti, non solo da Vmware, ma anche  da investitori come Aol Ventures, Scale Venture Partners, Gv, Shasta Ventures, Kpcb, Angelpad. Ora inizia un nuovo percorso di “inclusione” in Vmware.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento?  Scarica il whitepaper  “Cosa è serve sapere, ma forse non si sa, sulla microsegmentazione”