EnterpriseMobility

Test di interoperabilità sui servizi multimediali mobili tra Telecom Italia e Wind

Silicon è il sito di tecnologia dedicato alle strategie delle aziende IT che cavalcano i nuovi trend di mercato, dal cloud computing alla virtualizzazione, dal mobile al byod. Analisi, approfondimenti, prove di app e prodotti, oltre alle notizie quotidiane, fanno di Silicon l’appuntamento giornaliero per i manager che vogliono capire come la tecnologia possa aiutarli nel fare business. Su queste tematiche Silicon realizza interviste agli attori del mercato e reportage dai principali eventi, sia in Italia sia all’estero.

I servizi di interoperabilità , basati su tecnologia IP Multimedia Subsystem, utilizzano, da parte Wind, le piattaforme Nokia Siemens Networks e, da parte Telecom Italia, le piattaforme Ericsson

Telecom Italia e Wind hanno concluso con successo la prima sperimentazione tecnica in Italia sui nuovi servizi multimediali per il mobile, noti in ambito GSM Association come servizi Rich Communication Suite (RCS).
Questi servizi consentono di unificare mobilità e interattività, fornendo un sistema di gestione intelligente della rubrica e delle applicazioni grazie al quale è possibile condividere filmati o immagini durante una normale conversazione e ampliare i sistemi di messaggistica tradizionali alla chat e alla trasmissione dei file. I servizi RCS si basano su funzionalità in grado di integrare le informazioni sulla presenza, sullo stato e sulle capacità di comunicazione degli utenti, consentendo la condivisione di contenuti digitali e l’accesso ai sistemi di messaggistica e di social networking. Per ogni contatto della rubrica, ad esempio, l’utente conoscerà non solo il numero di telefono, l’email e le informazioni usuali, ma anche se il contatto è in linea e se può ricevere file. Nel corso della conversazione, inoltre, si potrà mostrare al contatto ciò che si sta visualizzando sul display del telefonino oppure accedere al proprio profilo presente su un determinato social network.

Il progetto, basato sull’interconnessione tra Telecom Italia e Wind, si è sviluppato tramite la sperimentazione di una serie di funzionalità RCS 1.0 tra reti di operatori diversi. I servizi, basati su tecnologia IP Multimedia Subsystem, utilizzano da parte Wind, le piattaforme Nokia Siemens Networks e da parte Telecom Italia le piattaforme Ericsson, ed hanno evidenziato elevati standard di qualità e sicurezza.